Cultura Latina — 18 gennaio 2017
“Arti in Cantina” per promuovere il territorio


Arte, musica e i sapori del territorio. Questi gli ingredienti della strada intrapresa da Dalinc -settore artistico di Latina in Cucina- con l’intento di promuovere le eccellenze del territorio pontino e lepino, che siano artistiche, musicali, enogastronomiche, naturalistiche o architettoniche.
La scorsa estate le serate all’insegna di musica e buon cibo hanno toccato le aziende agricole I Pampini e Casale del Giglio de Le Ferriere. A I Pampini, la serata d’esordio di “Arti in Cantina” -il percorso ideato da Marina Mangiapelo, direttore artistico di Dalinc, e da Sandro Rossi, presidente di Latina in Cucina, associazione che da 40 anni si occupa di tradizioni enogastronomiche locali- è stata l’omaggio all’impareggiabile voce di Mina con “Non solo Mina”, prima e fortunata serata che ha registrato il tutto esaurito. Il secondo evento in programma ha visto protagonisti l’azienda Casale Del Giglio che produce ed esporta vini in tutto il Mondo e la musica di Made in Italy, il progetto di promozione delle eccellenze musicali italiane ideato dal fisarmonicista e compositore sermonetano Marco Lo Russo, noto soprattutto all’estero per il suo particolare e unico modo di percepire la musica, accompagnato dal pianista siciliano Giulio Vinci. Anche in quella occasione si è registrato il tutto esaurito, anzi l’organizzazione si è dovuta riservare di organizzare un nuovo incontro per soddisfare le richieste pervenute. Evergreen internazionali, musica classica e composizioni originali condite di jazz, world music e tango in una originalissima miscela di colori musicali hanno reso unica la serata, sotto le stelle e tra i verdeggianti vigneti, incastonata nella cornice degli scatti della fotografa Cinzia Volpe e nella sublime poesia della studiosa di Latina, Adriana Vitali Veronese.
Marco Lo Russo e Giulio Vinci, lo scorso luglio sono stati i protagonisti della Notte di Cracovia Sacra in onore a Papa Karol Wojtyla e sul palco per gli eventi di apertura della Giornata Mondiale della Gioventù 2016, a Cracovia.
E ancora ottima musica e buon cibo con l’evento organizzato lo scorso novembre presso l’azienda vinicola Pietra Pinta di Cori; nell’incantevole cantina sotterranea, il “Nôtre-Dame de Paris” ha visto alternarsi sul palco le straordinarie voci dei performers de L’Anfiteatro Spettacolo di Latina, dirette dal volto noto del panorama artistico italiano (teatro, cinema e televisione), il doppiatore e cantante Luca Velletri. Lo spettacolo teatrale per le “Arti in Cantina”, ispirato a una delle più note opere popolari, Nôtre-Dame de Paris, scritto da Plamondon e tratto dal romanzo di Victor Hugo ha contato ben sette interpreti -tutti di Latina- dell’opera ispirata a quella messa in musica la prima volta da Riccardo Cocciante al Palazzo dei Congressi di Parigi. Anche la serata di novembre ha ottenuto un grandissimo successo di pubblico, il quale ha richiesto a gran voce una replica.
Ultimo incontro, in ordine temporale, quello in programma per l’8 Gennaio 2017, “Sinfonie d’Autore”, presso l’incantevole Abbazia di Valvisciolo, a Sermoneta. Il chiostro ospita le opere di Vincenzo Bianchi, pittore e musicista, mentre all’interno dell’Abbazia protagoniste le musiche di Johann Sebastian Bach uscite dalle mani sapienti di Antonio Cipriani, al violino, e Vincenzo Bianchi, pianoforte e organo. Il percorso prevede anche la visita al museo della meravigliosa abbazia risalente al XII secolo e appartenente all’ordine cistercense, e una degustazione di prodotti tipici del territorio nell’area del refettorio.
Insomma davvero grandi nomi per questo nuovo percorso Dalinc-Latina in Cucina che si preannuncia imperdibile.

(Visited 29 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Memi Marzano