Attualità Sezze slider — 01 aprile 2014
Casa della Salute, pionieri della nuova sanità italiana

Alla presenza del presidente regionale Zingaretti il sindaco Campoli ha inaugurato la prima struttura sanitaria del Lazio

Campoli: «Sezze ha la fortuna di poter essere il luogo sperimentale di avvio della prima Casa della salute del Lazio»

foto zingaretti_sindaco

“La sanità riparte”. Il sindaco di Sezze, Andrea Campoli, saluta così l’inaugurazione della Casa della salute avvenuta alla presenza del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. “Finalmente è iniziato un altro momento storico per la sanità – prosegue il sindaco – La nostra regione, purtroppo, ha subito dal punto di vista sanitario una revisione della spesa pubblica a causa del debito accumulato, penalizzando soprattutto le province. A causa della crisi, inoltre, ampie fasce della popolazione sono costrette a rinunciare a curarsi”. “La Casa della Salute – conclude Campoli – rappresenta invece un nuovo modello di sanità, in cui si investe sui bisogni della persona che torna ad essere al centro del sistema sanitario. Sezze ha la fortuna di poter essere il luogo sperimentale di avvio della prima Casa della salute del Lazio. Speriamo che tali strutture possano essere replicate presto anche in altre realtà”. Per il direttore generale della Asl di Latina, Michele Caporossi, “è cambiato il modo di pensare l’assistenza sanitaria poiché è cambiata la medicina stessa. E’ nella Casa della salute che avviene la presa in carico del paziente e questo ci consentirà di migliorare anche l’unità di crisi dell’Ospedale S. Maria Goretti di Latina. Le persone potranno finalmente trovare la risoluzione ai propri problemi nel territorio”. La Casa della salute non è solo una struttura fisica ma è un nuovo modello di assistenza alla persona. Per il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, si tratta di “un esperimento che inizia sul territorio. Non dobbiamo fermarci perché quella intrapresa è la strada giusta. Vogliamo aprire 48 Case della Salute del Lazio così come già avviato in altre regioni, dando la possibilità ai cittadini di avere servizi migliori spendendo di meno. E’ un sistema che fino ad ora non esisteva, dove i cittadini possono incontrare una nuova offerta di servizi, più accessibili e meglio organizzati”. “L’altra sfida che ci siamo proposti di riuscire a vincere – conclude Zingaretti – è quella di riqualificare il personale. Tra l’altro dal 2012 abbiamo certificato che il Lazio ha le carte in regola per superare il blocco del turnover. A parità di costo si può procedere a stabilizzare 400 precari del settore socio-sanitario”. Insomma con l’inaugurazione della Casa della salute al San Carlo di Sezze sta nascendo una nuova rete sociosanitaria territoriale di cure primarie e di continuità assistenziale.

(Visited 39 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Sergio Corsetti
Sergio Corsetti