Archive for 'Racconti'

Storiacce e Pozzaghe

Suso 1948- Rocco,lavoratore minuto ma forte, a soli cinquant’anni era rimasto vedovo, solo Vittorio, l’ultimo figlio, viveva ancora nel casaletto con lui. Aveva dato alla moglie sei figli, un matrimonio terribile, di fatica e violenza, così [...]

Non c’è salvezza senza compassione

15 dicembre 1918 – Cesare, Granatiere di Sardegna, tornato dalle Alpi in licenza dalla Guerra, era morto di spagnola tra le braccia di Filomena, sua madre.Il soldato aveva salvato la famiglia dalla spagnola con del chinino: [...]

Il sangue del biancospino

1913 – In una bella contrada di Suso un anziano padre non riusciva a fare le divisioni tra i suoi tre figli maschi. Alle figlie era stata data la dote e niente avevano più a pretendere. [...]

A ognuno la sua guerra

Suso 1948 –Il virus della poliomelite si era portata via la salute di Guido“I’Scuccitto”da ragazzino; era rimasto offeso, la zoppia lo sciancava ed era di fatto un “infelice”. Dalla morte dei genitori la sorellaAnna, il cognatoRosario, [...]

Colpi di fulmine

1935 e dintorni -Stufodella caserma, dopo mesi di adunate, ordini, marce, Paolo scelse di passare il resto del tempo da militare come attendente in casa del capitano Scalcini a Roma, nel quartiere Flaminio, a un passo [...]

Vecchi amici

2000 – Francesco edElide avevano invitato per il loro cinquantesimo di nozze tutti gli amici parrocchiani a casa loro. Quando si erano sposati erano molto giovani e troppo poveri per festeggiare. Quel giorno di giugno del [...]

Amori e Maledizioni

1880 – Dopo un incidente di caccia Carlo era diventato un uomo diverso: non aveva segni ma non vedeva più bene, sentiva fischi, si sentiva strano e debole tanto che la sera, per andare a “fare [...]

La Venustà di Carmela

Agli Uffizi ai compagni sembrò che Carmela, adolescente in gita scolastica, fosse uscita dal quadro del Botticelli, una venere bionda. Una clessidra fatta carne. Bella, si bloccava il traffico quando passava sul lungomare. Una bellezza che [...]

Fichi amari

1949 – Quattro fichi secchifurono causa di unlitigio familiare. Parole di offesa e rabbia, strilli, “nghiasteme” e pianti. Lauretta era una giovane sposa, un matrimonio d’amore e miseria, subito incinta, il mese seguente il marito Lidano [...]

La forza della vita

1945 – A passi lenti, pesanti, verso Sant’Andrea per raggiungere Roma in corriera. Nella capitale Maria sarebbe stata ospite da una parente alla quale aveva chiesto aiuto con una lettera sgrammaticata; mancava poco, una volta partorito [...]

Meglio i’fiasco ca ‘na cugnitella

1950 – Da giovane era stato attraente, il sor Oreste. Gli occhi cristallini, i boccoli biondi, un corpo un po’ pingue ma agile. Il minore di tre maschi, da bambino nei saloni del suo antico palazzo [...]

Sor Virgilio e le femmine

A cinquant’anni suonati il sor Virgilio era ancora un bell’uomo: una corona di denti grossi e dritti, gli occhi azzurri e piccoli, i capelli lisci lunghi alla nuca,un fisico sottile ed atletico. Dopo aver lavorato tutta [...]