Cultura Norma — 02 Aprile 2019

Anche il Comune di Norma, insieme alle istituzioni degli altri comuni lepini, ha presentato la propria candidatura per il bando “Città della Cultura 2019” promosso dalla Regione Lazio, è statoun passo importante per intraprendere un percorso comune di conoscenza e valorizzazione del proprio patrimonio storico e culturale, che continua con una serie di iniziative volte a favorirne la fruizione e promozione. Il prossimo importante appuntamento è fissato per il primo fine settimana di aprile quando il Museo archeologico di Norma e il Parco archeologico dell’antica Norba saranno luogo di particolari iniziative volte a far rivivere, respirare e gustare la cultura locale. Da venerdì 5 a domenica 7 aprile, sarà possibile visitare il Museo civico archeologico Padre Annibale Gabriele Saggi accompagnati da una guida, per scoprire le storie svelate dai reperti esposti nei recenti allestimenti e ammirare il paesaggio unico dalla sua terrazza sull’agro pontino. Nel corso della mattinata di sabato 6, la visita sarà arricchita dal contributo dei ragazzi della Scuola Primaria di Norma, che racconteranno ai visitatori la particolarità e l’importanza dell’antica olearia conservata presso i piani seminterrati del museo, custode di un prezioso prodotto locale, usata dai propri avi per quasi due secoli. Nel pomeriggio dello stesso giorno, presso la Sala delle Muse, il museo accoglierà la presentazione della Guida dei Monti Lepini, curata da Stefano Ardito e promossa dalla Compagnia dei Lepini. Una pubblicazione importante che racchiude in un unico volume le peculiarità storiche, artistiche e ambientali del territorio lepino, attraverso dei focus su ognuno dei paesi che ne fanno parte e itinerari tematici che permettono di conoscerne e apprezzarne la straordinaria ricchezza e la comune identità culturale. Domenica 7 aprile, giornata dedicata anche in altri paesi lepini, all’iniziativa “Città della cultura”, sono previste visite guidate anche al parco archeologico dell’antica Norba, dalle ore 10 fino alle ore 18. Da questo suggestivo luogo, dove le pietre, da oltre duemila anni, continuano a raccontare la storia e il vissuto della “Pompei repubblicana del Lazio”, i visitatori potranno iniziare il proprio viaggio per conoscere la cultura della città, accolti dai figuranti della Rievocazione storica del Gruppo Archeologico di Norma e gustando i sapori della tradizione locale. Il percorso di visita  proseguirà da Norba a Norma, in via della Liberazione, nel cuore del centro storico, presso il museo civico e nei locali adiacenti, dove grazie alla disponibilità dell’associazione culturale Domusculta, sarà possibile visitare un antico frantoio, tra i luoghi della tradizione artigianale locale. Un’iniziativa corale che vedrà la collaborazione da parte delle varie realtà associative, enti e produttori locali, nella quale il museo civico si pone quale centro propulsore, portavoce della cultura e dell’identità del proprio territorio, nella convinzione che dare voce al passato, conoscere e far conoscere le proprie peculiarità, sia fondamentale per accrescere il proprio presente e garantire il proprio futuro.

(Visited 4 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Beatrice Cappelletti
Beatrice Cappelletti