Lepini slider Speciali — 21 aprile 2015
Compagnia dei Lepini, il rilancio con Briganti presidente

SemprevisaLA

Cambio al vertice della Compagnia dei Lepini. L’assemblea dei soci, riunitasi lo scorso 24 marzo, ha eletto a larga maggioranza Quirino Briganti come nuovo presidente e amministratore unico. Il percorso di rilancio dell’ente di promozione turistico e culturale è stato possibile dopo una fase di dibattito piuttosto lunga ma che alla fine ha portato ad una sintesi per giungere a definire la nuova governance. La Compagnia dei Lepini fu progettata come strumento di cooperazione tra Enti locali ed è stata protagonista della fase di attuazione del programma S.T.I.Le dal 2002 al 2008 che resta, al momento nel territorio regionale, l’unica esperienza di utilizzo dei Fondi Europei attraverso una programmazione integrata territoriale. Una dimostrazione su come la cooperazione intercomunale attraverso un’agenzia può essere efficiente e fornire un ampio contributo culturale ed economico. Più recentemente la società ha assunto l’impegno di organizzare e gestire una parte dei beni e degli istituti culturali del territorio attraverso la realizzazione del sistema territoriale dei Musei, delle Biblioteche e degli Archivi storici dei Monti Lepini. Il prossimo passo sarà quello di definire il progetto: Destinazione Lepini ovvero un lavoro di concertazione tra Regione Lazio ed enti locali dei Monti Lepini finalizzato ad ottenere Fondi Euopei del periodo 2014-2020. Un lavoro necessario per ottenere il carburante necessario a far decollare progetti sempre sognati ma mai veramente realizzati. L’obiettivo a medio termine è quello di proporre il territorio lepino come un unicum territoriale da presentare all’Italia e al mondo come zona turistica ma anche come territorio capace di realizzare opere e produzioni agricole di primissimo livello. La decisione di affidare il mandato di presidente e amministratore unico a Quirino Briganti va nella direzione di razionalizzare le risorse abolendo la figura dei quattro componenti in pieno accordo con la spending review nazionale. Il 70% dei rappresentanti del capitale sociale hanno dato fiducia a Briganti, personaggio molto conosciuto sulla fascia collinare lepina come amministratore pubblico a Carpineto Romano nel quale ha ricoperto le cariche di assessore e sindaco ma è stato anche presidente della XVIII Comunità Montana a testimonianza del suo impegno per il territorio. Il suo sogno è quello di realizzare un Parco Regionale dei Monti Lepini. «Grazie alla cooperazione tra comunità – ha spiegato il neo presidente Briganti – i Monti Lepini sono, ancora oggi, qui con il loro ingente patrimonio culturale, architettonico, archeologico ed ambientale ricco di testimonianze che si sono sedimentate nel tempo. E la scelta di continuare a lavorare alla loro valorizzazione per una prospettiva comune, con il rilancio della Compagnia dei Lepini, va in una direzione chiara e condivisa con gli enti locali, nell’ambito della quale intendiamo perseguire un ambizioso obiettivo, nell’affermazione nel nostro sistema territoriale, di un modello di sviluppo integrato e sostenibile».

(Visited 91 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Fabrizio Agostini
Fabrizio Agostini

Nella mia carriera giornalistica ho collaborato con diverse testate. Ho mosso i primi passi nel gruppo radiofonico Radio Immagine-Radio Latina e li sono rimasto a crescere per un lustro. A seguire ho iniziato collaborazioni con Anteprima Sport, con il Settimanale di Latina, Il Tempo, Mediasport, Il Territorio, SL 48 tv e Sportlatina.it.