Attualità Latina slider — 30 settembre 2014
Con la ZTL, il centro torna ai cittadini

Dal 1 settembre il cuore di Latina sarà chiuso alle auto ma non mancheranno eventi e manifestazioni culturali

Il progetto della ZTL prevede la chiusura al traffico di parte di Corso della Repubblica, fino a piazza San Marco

foto 2

Stop alle auto e via libera alla zona pedonale. Dal primo settembre le auto sono state bandite dal centro storico di Latina che, per volere del sindaco Di Giorgi e della sua Giunta, è dedicato a passeggiate, relax, tempo libero e acquisti. Sì perché, nonostante le lunghe e difficili trattative con residenti e commercianti del centro storico -impauriti dal cambiamento e sicuri che la zona a traffico limitato provocherà un impoverimento per le proprie casse- dal primo di settembre provvisorie transenne e belle fioriere impediscono alle auto di muoversi liberamente nelle zone centralissime del capoluogo pontino. I parcheggi al momento disponibili nelle aree appena fuori dalla zona a traffico limitato, secondo una stima degli uffici comunali, dovrebbero essere sufficienti a gestire la sosta delle auto di chi desidera accedere al centro della città, nell’attesa che, entro il più breve tempo possibile, vengano realizzate infrastrutture adeguate affinché il cittadino e il turista non trovino difficoltà nel raggiungere il cuore di Latina. Anche il servizio pubblico di trasporto ha subito delle lievi modifiche, i bus che attraversavano le vie centrali costeggiano la ZTL e le fermate ha subito cambiamenti non particolarmente rilevanti per l’utenza. Tutte le modifiche apportate alle linee urbane sono consultabili sul sito ufficiale del Comune di Latina, www.comune.latina.it

Il progetto della ZTL prevede la chiusura al traffico di parte di Corso della Repubblica, nel tratto tra piazza del Popolo e piazza San Marco (che però ne è esclusa, quindi ci si può transitare), parte di via Pio VI a partire dalle ex autolinee e parte di via Savoia fino alla confluenza con piazza della Libertà, parte di piazza del Popolo e di via Diaz, fino all’incrocio con via Carducci. Per la segnaletica ufficiale bisognerà attendere la fine del mese di settembre.

Ma l’isola pedonale non sarà, nell’immaginario di chi l’ha concepita, soltanto uno spazio libero dal traffico veicolare ma anche un’area a servizio dei numerosi eventi che gli operatori territoriali della cultura richiedono di poter organizzare a servizio della promozione del nostro ricchissimo e variegato territorio. Tantissimi sono, infatti, gli appuntamenti in programma per questo mese che si concluderà con la presenza in città di grandi nomi dello spettacolo italiano; spazio dunque allo sport con il campo di calcio a tre “Dragon Gol”, con l’animazione per bambini in compagnia del clown dei reparti pediatrici degli ospedali, “Lallapalla”, arte e pittura con le mostre dell’Associazione Romana Acquarellisti, ancora per i bimbi i giochi gonfiabili in via Savoia e in via Pio VI, majorettes, dancer e artisti di strada come trampolieri, fachiri, mascotte dei cartoni animati e musicisti itineranti; inoltre per chi ama la mobilità ecocompatibile ci sarà la possibilità di utilizzare bighe o monopattini. Alla fine di settembre, ma si attende ancora conferma ufficiale, dovrebbero fare la loro apparizione big quali Spagna, J-Ax e gli Articolo31. Dunque, buona isola a tutti!

(Visited 30 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Memi Marzano