Attualità Cori slider — 30 Aprile 2019
Cori città… aperta alle proposte civiche

La forza con cui la solidarietà si pone come elemento centrale del lavoro a Cori fatto dalle associazioni è sempre più forte. Soprattutto in tempi di risposte in cui i singoli cercano di fare “quel che si può”, è importante dare risposte forti, collettive, quasi spregiudicate. Fare forza con collaborazioni che portano a progetti, per ottenere risorse che poi possano essere investite in energia innovativa locale. Il 2019, infatti, già mostra questo: uno spiccato dinamismo di dialogo tra amministrazione e parti sociali.

Sarà che ci eravamo lasciati a novembre 2018 con la grande manifestazione del Comitato Civico di Cori per la difesa del Punto di Primo Intervento (PPI) – da quella manifestazione sono stati gettati vari semi importanti, anche perché il dialogo democratico con le istituzioni regionali va avanti.

Innanzitutto, la settimana contro lo spreco farmaceutico e la raccolta solidale di farmaci per la costituzione di un punto informativo e di distribuzione di farmaci secondo criteri solidali presso il PPI. Poi, il 15 marzo c’è stato un evento in piazza da parte di volontari di varie associazioni per riflettere sul futuro del globo, rispondendo all’iniziativa #Fridayforfuture (Venerdì per il futuro), parlando con le persone, mettendo insieme testimonianze di chi vive il territorio quotidianamente.

Il giorno successivo, dopo una pianificazione che parte proprio dall’indomani di novembre 2018, Cori ha accolto un dibattito aperto presso il Teatro Pistilli sul futuro del PPI. L’evento si è sviluppato nell’ambito della settimana dell’amministrazione aperta di marzo, lanciata a livello mondiale, a Cori si è concretizzata come dibattito e riflessione sui dati aperti e decisioni nel settore salute, invitando il dott. Belardino Rossi e l’amministrazione di Cori nel discutere apertamente con i cittadini per capire quale sia il futuro per la comunità corese.

C’è poi tanta voglia di raccontarsi: un gruppo di cittadini coresi si incontra settimanalmente per discutere di problemi e per camminare insieme nel centro storico e infine arrivare a creare delle mappe interattive in maniera aperta e condivisibile su piattaforme gratuite. Inoltre, medici e cittadini stanno collaborando per capire i dati di accesso mediante moduli Google rispetto all’ospedale di comunità in rapporto dialogante con la ASL e con il Comitato Civico… ancora sta succedendo molto altro ed è difficile registrarlo quasi “dal vivo”: fatto sta che qualcosa sta accadendo in questa piccola comunità.

Magari vi accadrà di passare nei vicoli, sentire vociare in biblioteca un gruppo di ragazzette vispe mettere insieme pezzi di robot e iniziare a imparare i rudimenti della programmazione informatica a 11 anni…

(Visited 3 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Avatar
Marco De Cave