Politica Priverno — 21 luglio 2013
Delogu, work in progress per l’avvio amministrativo

Tantissimi i temi sul tavolo del neo sindaco di Priverno, già consapevole delle problematiche e le potenzialità del paese

Per i lavoratori socialmente utili il sindaco sta sondando forme di interazione con la XIII Comunità Montana

Giuramento di Delogu

Work in progress. Così definisce il suo impegno il neo sindaco di Priverno, Angelo Delogu che già in questo scorcio di consiliatura ha mostrato una grande voglia di fare. Resta in comune dalla mattina alla sera,  dimostrando che non può permettersi di perdere tempo se la priorità è quella di mettere in moto la macchina amministrativa privernate. Dopo la distribuzione delle deleghe, suo compito è stato quello di fare una ricognizione dello stato di fatto e gli slanci possibili verso il superamento della stasi. Si va dal dato più semplice – sono ripartite le colonie estive – a quello più complesso – la ditta interessata ai lavori di palazzo Zaccaleoni avrebbe chiesto un risarcimento di sette milioni di euro. «Stiamo cercando – dice Delogu – di stabilire gli oportuni contatti per il decollo dei beni monumentali e artistici di Priverno. Il fatto che ci siano dei contenziosi non significa che tutto debba restare fermo». Il sindaco si è già incontrato a Roma con il Sopraintendente, dottoressa Elena Calandra, ed ha affrontato la questione del museo archeologico di Piazza Giovanni XXIII, non ancora ultimato. Forse per ottobre, la struttura, che conserva i reperti della Privernum romana trovati nel sito di Mezzagosto, potrebbe aprire i battenti, facendo affidamento su personale specializzato. Per quest’estate il museo potrebbe aprire al pubblico nei venerdì culturali. Intanto, anche per l’albergo di Fossanova si avvicinano i termini in cui, scaduta la convenzione, la Soprintendenza tornerà ad appropriarsene e sarà quindi necessario procedere a un nuovo bando per l’affidamento. Per i lavoratori socialmente utili il sindaco sta sondando forme di interazione con la XIII Comunità Montana per l’utilizzo in convenzione dei lavoratori e lavoratrici. Il primo cittadino segue con attenzione le problematiche connesse con gli edifici scolastici così da garantire un confortevole avvio di nuovo anno scolastico. Forte interesse anche nei confronti dei lavori per il parcheggio di Fossanova in via di attuazione. Tra le que stioni più impegnative la finanza comunale, sia alla luce delle risorse che consentiranno di risolvere alcune situazioni debitorie che della necessità di avere un consulente di esperienza in campo. Anche il problema della pulizia della città comporterà la necessità di considerare o meno nuove forme di affidamento visto che sta per scadere la convenzione con altra ditta precedentemente impegnata nel medesimo servizio. Il sindaco e la sua squadra lavorano in sinergia nelle stanze del comune per conoscere prima e decidere poi il da farsi su ogni singolo nodo della rete amministrativa.

(Visited 122 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Melina Santelia