Attualità Priverno — 29 maggio 2013
Devianze, carabinieri a scuola per formare

La campagna di sensibilizzazione organizzata dalla San Tommaso con i militari protagonisti degli incontri

Gli alunni hanno manifestato vivo inte- resse ed esternato viva partecipazione, rivolgendo ai relatori domande numerose e pertinenti

fanelli

Erano circa 200 gli alunni delle classi prime dell’Istituto Comprensivo San Tommaso d’Aquino che hanno preso parte alla conferenza sul tema della Legalità organizzato dalla scuola in collaborazione con il presidente della Sezione ANC di Priverno, Capitano Cataldo Botticelli. L’incontro, tenutosi presso l’Aula Magna dell’Istituto, ha visto la partecipazione oltre che dell’organizzatore dell’evento Capitano Cataldo Botticellidel Capitano della Compagnia di Terracina Angelo Bello e del comandante della locale stazione dei carabinieri, maresciallo Antonio Calabresi che da tempo ha intrapreso con l’istituto una serrata collaborazione. Non si ferma, perciò, la campagna di sensibilizzazione intrapresa dall’Istituto nell’affrontare, insieme alle Forze dell’Ordine, agli studenti ed agli insegnanti, le tematiche del vivere civile, allo scopo di sensibilizzare e responsabilizzare i ragazzi sulla pericolosità delle devianze. Dipendenza da alcool e droghe, uso corretto della strada, bullismo e soprattutto computer-crimes: questi gli argomenti affrontati con taglio pratico, rivolto soprattutto a rimarcare l’importanza di non lasciarsi coinvolgere ed emulare comportamenti censurabili e, ancor peggio, dannosi per la propria salute. In precedenza le classi interessate al Progetto avevano affrontato con la psicologa dell’Istituto, dott.ssa Michela Ferrante, un percorso di approfondimento emotivo delle tematiche in questione, per responsabilizzare gli studenti anche dal punto di vista morale oltre che informativo. Ancora una volta, la risposta degli uditori è stata più che positiva: gli alunni, infatti, non solo hanno dimostrato tutto il proprio gradimento ed interesse, ma hanno esternato viva partecipazione, rivolgendo ai relatori domande numerose e pertinenti. A tutti gli studenti che hanno partecipato all’incontro il presidente della Sezione ANC di Priverno provvederà a rilasciare un attestato di partecipazione.

(Visited 121 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

redazione