Politica Sezze slider — 22 marzo 2018
Due lepini alla Pisana

E’ anche grazie ai voti di Sezze che Salvatore La Penna, setino doc, ed Enrico Forte, nativo di Priverno e latinense di adozione, siederanno nel prossimo consiglio regionale del Lazio e saranno parte attiva della squadra di governo del riconfermato Nicola Zingaretti. E’ quanto emerge dalle urne delle recenti elezioni, che oltre al nuovo consiglio regionale del Lazio hanno eletto anche il nuovo Parlamento. Per i due candidati della lista del Partito Democratico a sostegno di Zingaretti le urne setine sono state benevole. Il primo, segretario provinciale del partito, ha strappato ben 1426 preferenze, mentre Forte di è attestato sulle 659, numeri che, insieme naturalmente agli altri raccolti in provincia, hanno consentito ad entrambi di entrare nel prossimo consiglio regionale. Delusione, invece, per Carla Amici, sindaco di Roccagorga, che a Sezze ha ottenuto 680 preferenze, ma nel resto della provincia non ha raccolto quanto sperava e non siederà sui banchi della Pisana. Zingaretti a Sezze, insomma, ha raccolto, anche se per 10 voti si è imposto Parisi, candidato del centrodestra. Buon risultato, infine, anche per Marino Truini di Liberi e Uguali, che ha chiuso le urne setine con 441 voti. In ambito nazionale, invece, Sezze ha confermato il trend nazionale, come spesso accade. Il primo partito in città è stato il Movimento5Stelle, che ha raccolto al Senato quasi 3500 voti, pari ad oltre il 31% dell’elettorato. Alle spalle dei pentastellati si è piazzata Forza Italia, che ha superato di poco il 20% dei consensi, seguita ad una spanna dalla Lega (17,76), che a sua volta è riuscita a prendere più voti del Partito Democratico, fermo al 16,27%. Tutto sommato buono il risultato setino per Fratelli d’Italia, che ha ottenuto oltre il 5% dei consensi, mentre delude un po’ Liberi e Uguali, con poco più del 3% dei consensi. Una serie di dati chiaramente non confrontabili con il risultato delle urne di 7 mesi fa, quando si sono svolte le elezioni amministrative che hanno portato alla vittoria al primo turno di Sergio Di Raimo, ma la conferma, l’ennesima, che l’elettorato di Sezze, in ambito nazionale premia sempre il centrodestra e, anche questo non è il primo caso, il Movimento5Stelle. Nella media, infine, anche l’affluenza, con il 71,5% setini aventi diritto al voto che si sono recati alle urne.

(Visited 14 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Simone Di Giulio