Verde&Natura — 07 marzo 2017
Elfi della Luce, speranza di un mondo migliore

Questo mese viene dedicato agli Elfi della Luce, in particolare agli Alven e agli Ellefolk. L’antica mitologia nordica narra che gli Elfi della Luce siano creature semidivine connesse agli elementi naturali, ad esempio l’aria e l’acqua. La loro dimora è chiamata Alfheim, ossia “la casa degli Elfi”, ed è situata nel cielo. Essi sono creature più alte e più belle degli esseri umani, vestono bianche e leggiadre vesti e possono mutare la loro forma a piacimento. Adorano la musica e la danza, nelle notti serene scendono sulla terra ballando sui prati fioriti e formando cortei fatati, poi si dileguano con le prime luci del mattino e le loro orme lasciate a terra sui prati vengono chiamate “mulini degli Elfi”. Gli Elfi della Luce rasserenano il cielo dopo un temporale e favoriscono la nascita e la crescita dell’erba sul nostro pianeta sostenendo la prosperità del suo mondo vegetale. Essi possiedono una natura benigna, ma è meglio temerli perché diffidano dell’uomo per il suo scarso rispetto ed attaccamento a tutto il Creato. Esistono molte famiglie facenti parte degli Elfi della Luce, in particolare gli Alven sono una simpatica famigliola di Elfi, i quali si spostano grazie ai venti percorrendo i cieli e scendendo dal cielo fino sulla Terra. Gli Alven sono la specie più rappresentativa degli Elfi che abitano la Danimarca e l’Olanda. La parola “Alven” sembra derivare dal termine “Elfen”, cioè “Elfi”. Essi si rendono invisibili ed escono soprattutto di notte una volta abbandonati i loro rifugi celati tra gli alberi delle foreste. Il loro compito è quello di proteggere la natura, in particolare gli alberi. Possiedono grandi poteri, difatti utilizzano l’ipnosi contro coloro che danneggiano la vegetazione ed il tocco delle loro mani è mortale. Riguardo alla famiglia degli Ellefolk, sono Elfi della Luce che vivono in Nord Europa, precisamente in Danimarca, ma alcune tribù si trovano in Svezia e Norvegia. Anche gli Ellefolk adorano uscire di notte al chiarore della Luna per poter suonare e danzare sull’erba fresca intrisa di rugiada, naturalmente scompaiono con le luci dell’alba, ma non prima di aver raccolto tutta la rugiada possibile, poi usata per le loro pozioni capaci di guarire qualunque malattia. Gli Ellefolk hanno il gran pregio di predire il futuro agli uomini che incontrano e,in rare occasioni, di indicare i siti in cui sono nascosti dei tesori. Questa è una famiglia alla quale piace compiere viaggi lunghissimi. I maschi preferiscono spostarsi grazie alla corrente dei fiumi e se hanno fretta utilizzano i freddi venti del nord, mentre le femmine, seguono volando i raggi della Luna o quelli del Sole nascente. Essendo creature abili nella metamorfosi del corpo, le femmine preferiscono mostrarsi con lunghissimi capelli biondi ed un corpo snello, la loro bellezza è celebre, mentre i maschi si manifestano sottoforma di anziani rugosi. La loro altezza varia tra il metro e il metro e venti. Le loro abitazioni sono situate all’interno degli alberi, vicino ai fiumi e alle paludi e sotto alle colline.

(Visited 70 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Cristina Villanova
Cristina Villanova