Cultura Sezze slider — 30 Aprile 2019
Fiaccole ed emozioni per Daniele Nardi

Lo scorso 23 marzo si è tenuta a Sezze una fiaccolata per ricordare ed onorare l’alpinista di Sezze Daniele Nardi e il suo compagno di cordata Tom Ballard, morti nel tentativo di scalare lo Sperone Mummery al Nanga Parbat. L’evento è stato promosso da un gruppo di associazioni che operano nel territorio setino,impegnate in attività di tipo culturale, sportivo e del tempo libero.

La fiaccolata è partita alle ore 21 dal Piazzale dell’Anfiteatro dopo la distribuzione gratuita dicandele da parte delle stesse associazioni. Passando per Via Piagge Marine e Ferro di Cavallo è entrata in Via San Carlo, Via Matteotti e Via Corradini in direzione di Porta Pascibella per terminareal Centro Sociale “Calabresi”dove, all’interno di uno dei suoi locali, si trova la palestra di arrampicata inaugurata il 4 aprile 2009 e voluta fortemente da Nardi per dare a tutti la possibilità di allenarsi in indoor.

L’intero corteo, composto da più di un migliaio di persone, ha attraversato le vie di Sezze in assoluto silenzio, nel tentativo di far arrivare un messaggio di solidarietà e vicinanza alla famiglia di Daniele.

Non ci sono stati interventi commemorativi ma solo la proiezione di un video sull’attività dell’alpinista setino, al termine del corteo, presso lo stesso centro.

Daniele Nardi aveva iniziato la sua carriera arrampicandosi sulle vette del Semprevisa più di venti anni fà. Aveva il grande sogno di scalare il Nanga Parbat in inverno passando per lo sperone Mummery che deve il suo nome all’alpinista inglese morto nel 1895 nel tentativo di raggiungerne la vetta.

Era una persona umile e rispettosadella montagna, un appassionato che conosceva e ponderava il rischio, amante del territorio che lo aveva visto crescere e fiero delle sue origini che mai ometteva di ricordare. La sua morte ha lasciato un vuoto incolmabile tra i familiari, gli amici, i colleghi e le tante persone che, pur non conoscendolo personalmente, hanno seguito con apprensione e speranza la sua vicenda.Anche la partecipazione alla fiaccolata da parte di così tanta gente è la dimostrazione che Daniele ha saputo coinvolgere ed affascinare con le sue imprese un intero Paese che è fiero di lui e di ciò che è stato capace di realizzare.

(Visited 4 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Avatar
Daniela De Angelis