Aprilia Attualità slider — 02 giugno 2014
Fiera di Campoverde, innovazione e tradizione

Agricoltura, prodotti tipici e nuove idee sono state presentate all’appuntamento più atteso dell’anno fieristico apriliano 

Nata con l’obiettivo di proporre il meglio del settore si è rivelata ottimo mezzo di promozione

banner_4_1

In questo anno 2014 la Mostra Agricola Campoverde – Fiera Nazionale è giunta alla sua 29esima edizione. L’organizzazione è stata predisposta dalla società Tre M srl, con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale della città di Aprilia. La cerimonia di inaugurazione è avvenuta il 24 aprile, alle ore 9.30, e vi erano tra i presenti il presidente della Provincia Salvatore De Monaco, l’assessore regionale all’Agricoltura Sonia Ricci, il consigliere regionale Rosa Giancola, il sindaco e l’amministrazione del Comune di Aprilia, i sindaci di Ardea e Roccamassima, e delegati delle Forze dell’Ordine, mentre il Ministro dell’Interno Alfano ha fatto giungere il suo saluto e in bocca al lupo, con le scuse per la sua assenza. E’ stato presente anche il vescovo di Albano Mons. Marcello Semeraro, figura molto vicina a Papa Francesco nel delicato lavoro di ordinamento degli otto cardinali che devono occuparsi della riforma della Chiesa. L’evento è stato allestito nell’area fiere della frazione di Aprilia, Campoverde, sulla Pontina, accessibile ai visitatori fino al 27 aprile, e quest’anno riproposta anche dal 1 al 4 maggio. Ecco il commento dell’assessore regionale Ricci: Abbiamo delle eccellenze locali conosciute in tutto il mondo, ma non riusciamo a fare sistema: la provincia di Latina non si conosce. Obiettivo sarà mettere in rete le nostre produzioni, le aziende e le manifestazioni come la Mostra Agricola Campoverde per restituire dignità all’agricoltura, vero motore trainante dell’economia insieme al comparto chimico farmaceutico”. L’esposizione agricola è iniziata con l’iniziativa educativa della Fattoria Didattica, attraverso la quale classi di scuole ed istituti del territorio sono entrate gratuitamente, godendo dell’opportunità di osservare gli animali della fattoria, assistere agli spettacoli dei butteri e degli addestratori cinofili, conoscere processi alimentari come quello della smielatura e della trasformazione del latte, conoscere i segreti della caccia al tartufo, ed ammirare il suggestivo volo delle aquile. Queste sono le parole dell’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Aprilia, Francesca Barbaliscia: “Credo che la Fattoria didattica sia un laboratorio estremamente importante, uno sprono per le giovani generazioni a conoscere e condividere ciò che di bello può offrirci la terra. Ritengo infatti che, soprattutto al giorno d’oggi in cui la tecnologia condiziona e governa tutti i momenti della nostra giornata, i bambini debbano ricevere quanti più stimoli possibili per recuperare un rapporto diretto e genuino con la natura che ci circonda. La vicinanza con gli animali e la conoscenza dei frutti della terra sono elementi indispensabili per accrescere nei bambini la percezione del reale ed incentivarli al rispetto dell’ambiente circostante”. A creare la variegata atmosfera della Mostra Agricola Campoverde hanno contribuito una moltitudine di elementi e situazioni, tra spettacoli di butteri, peperoncino, tartufi, addestramenti cinofili, cioccolato, miele, il cavallo parlante di Daniel Berquiny, tanti prodotti tipici, la poc’anzi citata fattoria didattica, ed inoltre 380 stand tra florovivaismo, macchine agricole – con le novità più all’avanguardia nel campo delle attrezzature -, zootecnia, fonti di energia alternative, ed enogastronomia. Il 26 aprile, alle ore 11, si è tenuto il convegno intitolato “Il Melograno: un’opportunità di sviluppo del territorio”, organizzato dall’Assessorato alle Attività Produttive del Comune di Aprilia e dalla Tre M srl. L’assessore Vittorio Marchitti ha illustrato che l’obiettivo è: “introdurre una coltura specializzata ed intensiva di Melograno per la successiva rivendita, principalmente nei mercati del centro-nord Italia e all’estero, puntando a una diversificazione del reddito agricolo nella zona dell’agro puntino”. Si sono tenuti ulteriori dibattiti sulle tematiche inerenti alle nuove ricerche e produzioni agricole e sulle energie rinnovabili. Una tradizione territoriale ormai radicata quella della Mostra Agricola Campoverde, nata con l’obiettivo di proporre il meglio del settore, e rivelatasi ottimo mezzo di promozione degli ultimi ritrovati tecnologici in ambito agricolo, ed inoltre per la conoscenza, ottimizzazione e protezione delle specialità ed eccellenze che il territorio offre, oltre che occasione per contrattazioni di mercato per una moltitudine di attività commerciali del territorio.

(Visited 57 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Cristina Villanova
Cristina Villanova