Attualità Norma — 22 marzo 2018
Giornata internazionale della donna a Norma

Con l’arrivo della primavera, Marzo è il mese della “rinascita”, del rifiorire della vita e anche quello dedicato alla donna. L’8 marzo, infatti, ricorre la “Giornata internazionale della donna”, le cui origini risalgono all’inizio del Novecento, come simbolo delle conquiste e dei diritti in ambito sociale, politico e lavorativo da parte della donna. Una ricorrenza celebrata anche in Italia da oltre settant’anni, e meglio conosciuta come “festa della donna”.
Il Comune di Norma ha scelto di celebrare tale ricorrenza attraverso alcune iniziative, di interesse sociale e culturale, dedicate proprio alla donna.
Domenica 11 marzo si darà avvio alla “Maratona rosa”, un evento organizzato dalla Consulta delle donne di Norma, con il patrocinio del Comune e dell’Assessore alle Pari Opportunità, Elisa Ricci e il contributo dell’ARCON, “Associazione artigiani e commercianti Norma”. Obiettivo dell’iniziativa sarà correre o anche semplicemente camminare per le vie del centro storico del paese, al fine di condividere e diffondere il sostegno alla ricerca contro il cancro. Per partecipare all’iniziativa, aperta a tutti, basterà iscriversi pochi minuti prima dell’inizio, con una offerta minima di un euro, ricevendo in cambio il nastro rosa, simbolo della ricerca contro il cancro. Il ricavato verrà interamente devoluto in beneficenza, a sostegno della ricerca. L’appuntamento è alle ore 15.00 in Piazza Roma, punto di partenza e di arrivo della “maratona”. Seguirà, al rientro dei partecipanti, un momento di intrattenimento musicale con l’esibizione della giovane band “Oltreconfine”.
Sempre seguendo il principio del “camminare insieme” come atto di condivisione e inclusione, la Consulta delle donne di Norma parteciperà anche ad un’altra iniziativa, sostenuta dal Comune in collaborazione con la cooperativa sociale Astrolabio e SPRAR (Sistema di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati). Si tratta dell’evento “Attraverso lo sport si può, We Can- La Camminata si colora di Rosa” previsto ogni venerdì, a partire dal 6 aprile, alle ore 16.00 presso il Chiosco dei Giardini Pubblici, da dove i partecipanti, potranno partire per camminare insieme. La partecipazione all’iniziativa è gratuita ed è possibile iscriversi presso l’Ufficio SPRAR (Comune di Norma) il mercoledì e il venerdì dalle ore 15.00 alle 17.30.
Anche il museo civico archeologico di Norma “Padre A.G. Saggi” celebra la “festa della donna” attraverso una iniziativa che si rinnova ogni anno: l’8 marzo le donne potranno visitare gratuitamente il museo, mentre dal 9 all’11 marzo sarà loro riservato un ingresso ridotto. Sabato 10 marzo, alle ore 15.30 è prevista, previa prenotazione (www.anticanorba.com), una visita guidata al Parco archeologico dell’Antica Norba con biglietto omaggio per le donne. Una buona occasione per conoscere e rivivere attraverso l’archeologia, la storia di questa antica città in cui la donna rivestiva un ruolo sociale particolare e veniva celebrata proprio nel mese di marzo, mese dedicato ai festeggiamenti in onore di Giunone Lucina, la dea del “dare alla luce”, protettrice delle nascite e delle fasi di “rinascita” della vita femminile dalla pubertà alla maternità.

Beatrice Cappelletti
(Visited 13 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Beatrice Cappelletti
Beatrice Cappelletti