Politica Sezze — 25 settembre 2012
Giunta Campoli, troppi nodi ancora da sciogliere

Sul tavolo ci sono da risolvere tante questioni: acqua, raccolta differenziata e l’ecomostro all’anfiteatro

L’elenco sarebbe ancora lungo (traffico, sicurezza, affari sociali) ma proprio tale risultato inchioda la Giunta Campoli ad un lavoro supplementare e celere

La politica setina riparte. La formazione delle Commissioni consiliari e l’approvazione del bilancio consuntivo 2011 sono stati affrontati in assise. Ma i temi caldi restano ancora in attesa di soluzione, per certi versi lasciati nel dimenticatoio. In pole position troviamo la vicenda Dondi che non arriva mai a conclusione nonostante i tanti proclami. Il cattivo rapporto a tre (Comune, Dondi, Acqualatina), la penuria d’acqua durante l’estate con intere zone del paese praticamente a secco, il cattivo servizio di depurazione, le tubature rotte, che hanno portato qualcuno a chiedere un gemellaggio con Vallepietra, evidenziano le criticità di un servizio praticamente inesistente. I cittadini restano in attesa della mossa decisiva da parte del sindaco Campoli capace di risolvere una volta per tutte la delicata situazione. Altra criticità è rappresentata dalla raccolta differenziata prevista per decreto al 75 % alla fine dell’anno. Percentuale che il paese sogna. Quale sarà allora la strategia che la Spl vorrà mettere in campo per avvicinarsi a tale traguardo? Non è dato sapere. Altro tasto dolente è quello del depuratore: finanziato dalla Regione Lazio tarda a essere realizzato. Diversi intoppi ne hanno rallentato l’iter quando al contrario servirebbe come il pane rendere cantierabile l’opera. Altro scempio è quello dell’Anfiteatro che da salotto buono del paese, quale doveva essere, si è trasformato in una cattedrale nel deserto, luogo di abbandono e vandalismo. Anche questa zona necessita di una decisione politica nel senso del completamento o del ripristino. E Santa Chiara? Continua lo sperpero di denaro pubblico, in verità da parte della Provincia, per un’opera per la quale non è stata individuata neanche la destinazione d’uso. In tempo di carestia uno spreco inaccettabile. Senza contare la stucchevole situazione che riguarda ormai ta molto tempo lo stato dei campi da tennis, ben lungi dall’essere fruibili nella sua interezza. Per il momento la struttura di via Piagge Marine è alla mercè di vandali e bivacchi vari. Una situazione intollerabile proprio al centro del paese al quale ha promesso di rimediare l’assessore Enzo Eramo, di concerto con il sindaco Andrea Campoli. Argomenti delicati che si vanno ad aggiungere ad un elenco che sarebbe ancora lungo (traffico, sicurezza, affari sociali…) e potrebbe apparire anche ingeneroso verso una coalizione di governo che alle scorse elezioni ha raggiunto una vittoria schiacciante raggiungendo oltre il 70 % dei voti con 14 consiglieri su 16, oltre al sindaco. Ma proprio tale risultato inchioda la Giunta Campoli a un lavoro supplementare e celere volto a dare risposte concrete a quei cittadini che hanno riposto nel sindaco la loro fiducia. Anche perché, in considerazione della forza politica della coalizione di centrosinistra, se non ora quando?

(Visited 47 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Sergio Corsetti
Sergio Corsetti