slider Sport — 09 Ottobre 2020
Grande Slam Uisp, lo sguardo al 2021

Il rialzarsi della curva dei contagi, favorita sorpattutto dai viaggi e dalle vacanze nonchè da un comportamente, specialmente tra i più giovani, non consono ad un periodo di pandemia, hanno creato nuovamente grande incertezza e nuovi timori anche su eventi sportivi sia professionistici che dilettantistici. Il Governo ha recentemente escluso nuovi lock down nazionali ma programmare quello che era la normalità fino a pochi mesi fa non è così semplice. Così si naviga a vista e magari tra qualche settimana arriveranno i tanto attesi e desiderati protocolli per le gare podistiche ma anche altre attività come la ginnastica ritmica e le stesse partite di calcetto con la miriade di tornei che in Italia muovono un volume d’affari pazzesco. Vero è che attualmente la situazione italiana dei contagi è senza dubbio migliore rispetto a quella di altri Paesi europei come Spagna e Francia dove il Covid-19 ha ricominciato davvero a correre e, purtroppo, a riempire le terapie intensive degli ospedali. Di certo la situazione è molto migliore rispetto alla scorsa primavera ma occorre forzatamente tenere alta la guardia perchè la creazione di zone rosse localizzate è tutt’altro che remota nel caso in cui i nuovi contagi dovessero crescere e mettere in crisi determinati territori. Lo sport, dal canto suo, deve dare il buon esempi. Distanziamento e massima cautela in  tutte le discipline, in particolare quelle che si disputano indoor. Il Grande Slam Natalino Nocera riprenderà verosimilmente a gennaio 2021 quando si riprenderà dalla prima all’ultima tappa scatenando finalmente il desiderio dei numerosi runners pontini e non di riprendersi la loro sfida personale, con il cronometro ma soprattutto con se stessi.

(Visited 1 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Fabrizio Agostini
Fabrizio Agostini

Nella mia carriera giornalistica ho collaborato con diverse testate. Ho mosso i primi passi nel gruppo radiofonico Radio Immagine-Radio Latina e li sono rimasto a crescere per un lustro. A seguire ho iniziato collaborazioni con Anteprima Sport, con il Settimanale di Latina, Il Tempo, Mediasport, Il Territorio, SL 48 tv e Sportlatina.it.