Alimentazione&Salute — 28 dicembre 2016
I 10 consigli per uscire indenni dalle feste natalizie

Red and gold themed holiday dinner table plate setting

Sopravvivere alle feste natalizie, 10 Consigli per uscirne indenni

Molte persone affrontano il periodo natalizio con una certa ansia, soprattutto chi sta seguendo un percorso finalizzato alla perdita di peso o alla gestione di altre problematiche. Le tentazioni a Natale sono tante, forse troppe, ma è possibile adottare delle strategie di gestione degli sgarri ed evitare di ritrovarsi a inizio anno nuovo alle prese con gonfiori, disagi digestivi, ritenzione e l’ago della bilancia che sale.

Ecco 10 consigli per affrontare le feste natalizie con serenità

– 1° Consiglio: Seguire una corretta alimentazione nei giorni non festivi 

Le occasioni effettivamente festose sono ben poche: la vigilia e il giorno di Natale, Santo Stefano e Capodanno. Negli altri giorni dovremmo seguire un’alimentazione regolare e corretta, evitando di sgranocchiare gli avanzi dei giorni festivi. Potrà invece essere d’aiuto una “giornata di compenso” da effettuare il giorno immediatamente successivo alla festività in cui, oltre a bere molto, effettueremo un pasto leggero non trascurando le verdure crude che ci aiuteranno a eliminare la classica e spiacevole sensazione di gonfiore.

2° Consiglio:  Colazione  frugale

Diciamo la verità, dopo il cenone della vigilia possiamo anche permetterci di alleggerire la colazione di Natale! Ricordiamoci piuttosto di bere molto appena svegli. In questi momenti, allungare di qualche ora il digiuno notturno potrà solo farci bene!

-3° Consiglio: Fermarsi appena sazi.

Nelle occasioni festose il cibo è una forma di condivisione, il che è positivo a patto di non ritrovarsi a mangiare in continuazione solo ”per fare festa”. Questi comportamenti, per quanto funzionali alla convivialità, spesso provocano spiacevoli sensazioni di pienezza già alle prime portate. Ascoltare i messaggi del corpo ci guiderà nella scelta degli alimenti serviti e ci preserverà dai bagordi. Mangiare di tutto un po’ potrebbe essere un semplice consiglio per affrontare un cenone.

-4° Consiglio: Puntate alla qualità non alla quantità.

Molto meglio acquistare un solo panettone ben fatto piuttosto che rincorrere offerte e riempirsi la dispensa di cibi tentatori. Avere panettoni e pandori in casa per tutto il periodo delle feste (e anche oltre) non è d’aiuto né alla nostra salute, tantomeno alle nostre tasche!

 Consiglio: Non trascuriamo le verdure.

Le verdure sono fondamentali, soprattutto durante pranzi e cenoni natalizi. Oltre a favorire il senso di sazietà le verdure, soprattutto le crude, ci supportano nel bilanciare l’eccesso di sodio dovuto alle preparazioni più elaborate. La fibra della verdura, inoltre, aiuta nel modulare l’assorbimento di grassi e carboidrati. Un modo ideale per consumarle, quindi, è inserirle già negli antipasti. Preparate un pinzimonio di verdurine a bastoncini da sistemare circolarmente in un grande piatto da portata. Sistemate al centro della tavola doneranno anche un piacevole tocco di colore!

-6° Consiglio: Limitarsi nel consumo di dolci.

A Natale si sa, c’è l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda i dolci. Questo non vuol dire assaggiare di tutto o al contrario trattenersi fino allo sfinimento! Facciamo una scelta: selezioniamo tranquillamente il nostro dolce preferito e concediamocelo con serenità, evitando di piluccare tra una tombolata e l’altra. A chi ha ancora la fortuna di preparare in casa i classici dolci natalizi con miele, frutta secca e spezie, consiglierei vivamente di scegliere questi piuttosto che i dolci industriali. Un modo ulteriore per condividere la tradizione natalizia.

-7° Consiglio: Limitare le bevande alcoliche ed evitare i superalcolici.

Brindare sì, ma con moderazione! L’alcool apporta all’organismo calorie “vuote” e peggiora la ritenzione di liquidi. Con un solo calice di vino arriviamo a circa 100 kcal.

-8° Consiglio: Bere molta acqua! 

Tenete sempre la caraffa piena d’acqua sulla tavola e ricordatevi di bere regolarmente. Questo vi aiuterà a contrastare l’accumulo di liquidi favorendo la diuresi. Un bicchiere d’acqua calda con zenzero e limone preparato dopo un pasto abbondante ci aiuterà nella digestione.

-9° Consiglio: Aumentate l’attività fisica.

Avere del tempo libero durante le feste è un’occasione per fare del movimento in più. Invece di restare tutto il giorno in pantofole davanti al camino, approfittiamo per uscire all’aria aperta portando anche i bambini. Ci sono molte opportunità per muoversi e allo stesso tempo divertirsi: dalla pista di pattinaggio sul ghiaccio alle passeggiate in mezzo alla natura.

-10° Consiglio: Condividete con serenità.

Un vecchio adagio recita: “Non si ingrassa da Natale a Capodanno, ma da Capodanno a Natale”. Uno sgarro è tale, quindi, se è circoscritto a poche occasioni e se non si trasforma in un input per l’acquisizione di abitudini sbagliate.

Buone feste a tutti voi!

                                                                                                  Dott.ssa Laura Guarnacci, dietista

                                                                                            guarnacci.laura@gmail.com   3483731821

(Visited 15 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Laura Guarnacci
Laura Guarnacci

Dietista