Politica Sonnino — 29 ottobre 2013
I nuovi obiettivi sono l’acqua e l’ambiente

Contrastare l’eccessivo utilizzo di plastica Pet e ridurre il costo delle bottiglie sono le nuove prorità di Sonnino

Le bottiglie di plastica costituiscono circa il 5% dei rifiuti che si producono e risparmiare quel 5% significa contenere i costi di smaltimento

photo014

Con la deliberazione as sunta dal sindaco Luciano de Angelis e la sua giunta il 25 luglio 2013 si è ripreso il cammino abbandonato in quasi tutto il 2012 di portare a termine un progetto ambientale di grande valore iniziato dalla giunta Ga sbarrone di cui l’attuale sindaco faceva pure parte. Il progetto am bientale pur avendo ottenuto un cospicuo finanziamento regio nale attraverso la provincia di La tina prevedeva diversi interventi. De Angelis sta mettendo mano a tutti quei progetti che sono stati al palo nel 2012. Il primo è quello che è stato inaugurato in questi giorni. La fornitura di acqua po tabile liscia e gasata attraverso un erogatore collocato al termi nal delle linee urbane ed extraurbane. L’acqua, con analisi certificate circa la potabilità, costerà 5 centesimi di euro quella liscia ed 8 centesimi quella gasata. Il senso di questo progetto non è solo quello di fornire ai cittadini acqua pota bile ad un costo inferiore, e di molto, rispetto a quella che si compra nei supermercati, ma riveste una valenza ambien tale veramente notevole. Le bottiglie di plastica (PET) costi tuiscono circa il 5% dei rifiuti che si producono e risparmiare quel 5% significa contenere i costi di smaltimento in pari mi sura. Diminuzione che andrà naturalmente a vantaggio del costo del servizio di raccolta rifiuti a carico del cittadino utente. Meno anidride carbonica nell’aria perché questa for nitura di acqua è a chilometro Zero. Non ci saranno più o ci sa ranno meno camion che traspor tano pedane di acqua in bottiglia. Il servizio è fornito dalla ditta Pro Acqua Lazio srl che ha installato l’impianto, dandolo in comodato d’uso gratuito al Comune di Son nino per 5 anni. Un grande risul tato per l’amministrazione di De Angelis. Un grande risultato per il Comune di Sonnino. Un grande risultato per i Sonninesi tutti sia in termini di risparmio economico per le famiglie sia per l’orgoglio di essere uno dei primi comuni ad aver intrapreso questa strada del contenimento della produzione dei rifiuti. Il solo rammarico è di non essere arrivati primi come in tante altre occasioni in provincia di Latina. Magari se si fosse dato seguito alla delibera di Ga sbarrone del 30 dicembre 2011 anche questo primato sa rebbe stato ad appannaggio del Comune Ausono. Altre sfide, sempre per rimanere sul fronte ambientale, attendono De Angelis: quella della raccolta degli oli esausti e quella della fornitura dei pannolini riciclabili se non riutilizzabili. Pro getti pronti che vedranno a breve la luce. Intanto quell’isola di rifiuti alla deriva, grande come l’Europa, nell’Oceano Pa cifico formata in gran parte di bottiglie in plastica Pet non potrà ingrandirsi anche con la plastica di Sonnino perché il progetto di erogazione di acqua potabile è stato denominato proprio Plastica Zero.

(Visited 129 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Melina Santelia