Cultura Norma — 16 Novembre 2019
“Il Balcone dei Lepini” nel calendario Caetani

Il mese di ottobre è da sempre importante e atteso a Norma in virtù della tradizionale Sagra delle castagne, ideata oltre cinquant’anni fa, in concomitanza dei festeggiamenti in onore della Madonna del Rosario, celebrata in questo periodo.

Un appuntamento fissato nel calendario degli eventi normesi all’ultimo weekend del mese e che quest’anno giunge alla sua cinquantunesima edizione. Come ogni anno, la Sagra sarà occasione di gustare i prodotti locali serviti nelle tipiche “baracche” costruite appositamente dai ragazzi del posto, ma anche di conoscere e ammirare le bellezze storiche e archeologiche di Norma.

Le consuete visite al parco archeologico dell’Antica Norba infatti, saranno arricchite e inserite all’interno di una interessante iniziativa che il Comune di Norma ha promosso in collaborazione con la Fondazione Caetani, l’Associazione la Strada del Vino e altri due Comuni lepini, Cori e Sermoneta.

Il progetto ideato e promosso dagli enti prevede un calendario di visite straordinarie per i fine settimana di ottobre, che darà ai visitatori la possibilità di scoprire e ammirare le bellezze storiche, paesaggistiche e archeologiche del territorio, ma anche gustarne i piatti e prodotti tradizionali, con un unico biglietto. Il biglietto potrà essere prenotato e acquistato visitando il Giardino più bello del mondo in una delle date di apertura straordinaria previste: le domeniche 13-20-27 e sabato 26. In queste giornate i visitatori, dopo aver visitato il Giardino di Ninfa potranno visitare, conservando lo stesso biglietto, anche i musei e bellezze architettoniche di Cori e Sermoneta accompagnati da guide specializzate e l’Azienda vitivinicola Carpineti.

L’unico sabato previsto in questo ricco calendario è quello che coinvolge il Balcone del Lepini. Sabato 26 ottobre infatti, sarà possibile prenotare una visita ai Giardini di Ninfa, proseguendo la giornata a Norma, dove sarà possibile pranzare presso uno dei locali convenzionati con l’iniziativa (Trattoria Antichi Sapori, Ristorante Pizzeria A Casoma, Ristorante da Sindacotto, Trattoria Pizzeria Paradiso, Ristorante 2001, Bar Trattoria The Brothers, Trattoria Pizzeria Nord Est, Ristorante La Piccola Fontana, Ristorante La Locanda da Valentino) e proseguire la giornata alla scoperta delle bellezze storiche e archeologiche del posto. I visitatori infatti potranno compiere un vero e proprio viaggio nel tempo accompagnati da una guida, attraversando le antiche strade del parco archeologico di Norba, ascoltando la sua storia narrata dalle testimonianze letterarie e dai numerosi reperti e resti archeologici messi in luce nel corso degli scavi, ammirando il paesaggio unico a picco sull’agro pontino. Le visite potranno proseguire nel centro di Norma, in festa per la sagra, tra i vicoli del centro storico del paese, sorto in epoca medievale. L’ultima importante tappa del percorso sarà in via della Liberazione, presso il Museo civico archeologico Padre Saggi, custode della storia di Norma e Norba, entrando virtualmente nelle antiche domus di Norba e affacciandosi sulla sua terrazza unica, che sorge proprio sulla rupe, detta Rave. Il parco archeologico di Norba, sempre aperto, potrà essere visitato accompagnati da una guida dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00, negli stessi orari sarà possibile visitare anche il museo civico.

(Visited 7 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Beatrice Cappelletti
Beatrice Cappelletti