Cultura Sermoneta — 02 settembre 2014
Il Folklore del mondo colora il Castello

Interessante e coinvolgente manifestazione dedicata alle danze e i costumi di tanti gruppi folklorisitici

Nella cornice unica del Castello Caetani di Sermoneta si sono alternati sul palco gruppi folk provenienti da tutto il mondo

messico

E ancora una volta la meravigliosa perla incastonata nei Monti Lepini, Sermoneta, è stata la protagonista di un imperdibile evento di portata internazionale. Lo scorso 30 Luglio nella cornice unica del Castello Caetani di Sermoneta si sono alternati sul palco, di fronte a un folto pubblico, gruppi folk provenienti da tutto il Mondom, in particolare da Stati Uniti, Sud Africa e Messico. L’ingresso gratuito ha fatto sì che l’evento, inserito nell’ambito del Latium World Folkloric Festival, avesse un vasto pubblico e che la piazza d’Armi del Castello fosse quasi tutta occupata dagli attenti e divertiti spettatori. Dopo una sfilata suggestiva in abiti folkloristici per le vie del Paese gli artisti si sono diretti al Castello dove hanno iniziato lo spettacolo tra abiti colorati, visi sorridenti, ritmi frenetici e coinvolgenti, coreografie spettacolari che si rincorrono tra balli di gruppo e vere e proprie acrobazie dei solisti.

Sul palco hanno aperto lo spettacolo gli eccitanti ritmi del gruppo “Umuzi Wenkosi Zulu Folklore Dance Ensemble” della Città di Estcourt, in Sud Africa. Il vivace spettacolo presentato ha messo in mostra un dinamico caleidoscopio delle tradizioni Zulu, Tswana, Venda, Ingoma e della Cultura YeZintombi. Uno spicchio d’Africa che ha fatto sognare gli spettatori catapultandoli, in un attimo, in un mondo lontano fatto di atmosfere tanto diverse ma affascinanti rispetto alle nostre.

Le incredibili voci della troupe, con la loro brillante armonia, hanno deliziato il pubblico di tutto il mondo. Il gruppo ha tenuto spettacoli per Sua Altezza Reale la Regina Elisabetta d’Inghilterra, Nelson Mandela e per il Campionato del mondo FIFA 2010.

A seguire la Compagnia di danza irlandese “Trinity” di Chicago, negli Stati Uniti d’America. Un connubio di velocità e potenza del suono che ha elettrificato gli spettatori di tutto il mondo. Uno stile, quello della danza irlandese, che impatta il pubblico grazie al ritmo travolgente che esce dai piedi dei ballerini e che riporta la mente alle atmosfere nebbiose dell’Irlanda ma sempre così tanto piene di fascino.

A concludere l’appuntamento davvero unico la Compañía de Danza Folklórica “Tenochtitlán” del Messico con balli, danze e ritmi più rappresentativi del Messico e dell’America Latina; i danzatori hanno cercato di conservare i valori culturali del popolo messicano, la loro originalità e i loro colorati costumi regionali donando, a chi li ha ammirati, un sorriso pieno di simpatia.

Per Sermoneta è il quarto anno consecutivo che questa manifestazione, così particolare, smuove l’entusiasmo degli spettatori, una serata inserita nel Latium World Folkloric Festival sostenuto dal CIOFF (Conseil International des Organisations de Festivals de Folklore et d´Arts Traditionnels). «Attraverso questa serata del Festival Sermoneta ha dato un vero contributo al processo di integrazione tra i popoli», hanno dichiarato il Sindaco di Sermoneta, Claudio Damiano, e l’assessore comunale al turismo, Luigi Torelli.

Dunque, appuntamento al prossimo anno quando, sotto un meraviglioso cielo di stelle, si starà ancora tutti insieme a sognare le culture e il folklore del Mondo.

 

(Visited 111 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Memi Marzano