Attualità Cisterna slider — 09 Luglio 2019
Il Giardino di Ninfa ora è a emissioni zero

Una grande conquista per l’ecologia cisternese: il Giardino di Ninfa diventa ancora più green, venendo curato con emissioni zero di CO2. Ciò è potuto avvenire grazie ad un accordo con Findus che ha contribuito alla dotazione del Giardino di attrezzature elettriche ad energia pulita. Il Giardino nel 2000 è diventato Monumento Naturale della Regione Lazio e la stringente necessità di custodirlo con metodi efficaci viene da sé; viene gestito dalla Fondazione Roffredo Caetani, il cui presidente Tommaso Agnoni ha spiegato che: “Da oltre un secolo il Giardino di Ninfa è praticamente autosufficiente perché produce energia elettrica grazie alla presenza di una centrale installata all’inizio del secolo scorso proprio dalla famiglia Caetani. Il concetto di rispetto per l’ambiente è dunque nella storia di questi luoghi ed è stato tramandato grazie alla costituzione della Fondazione Roffredo Caetani che continua a conservarli e a tramandare il messaggio di salvaguardia e tutela del patrimonio naturale, storico e artistico che ci è stato lasciato. Ringraziamo Findus per il contributo dato che ci aiuta a mantenere intatta questa oasi di bellezza nel pieno rispetto delle regole che ci siamo dati da sempre e che prevedono, ad esempio, il totale divieto dell’uso di pesticidi nel Giardino di Ninfa ed altri importanti accorgimenti che la rendono così bella e così magica”. Lo stabilimento Findus iniziò la produzione di surgelati in questa nicchia di mercato nel 1964; i suoi numeri: 300 dipendenti, 18 linee di produzione,150 diverse referenze, produce oltre l’80% dei volumi di Findus. Ha commentato così Renato Roca, Direttore Marketing Findus: “Ci fa molto piacere essere partner di un’eccellenza del nostro territorio, ci è venuto naturale vista la nostra vicinanza geografica. Questo è solo un piccolo contributo che si inserisce in un percorso molto più ampio che stiamo portando avanti di attenzione alla sostenibilità, anima della nostra filosofia di Gruppo”. Ci auguriamo che il sodalizio tra queste due significative realtà di Cisterna duri molto a lungo.

(Visited 4 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Federica Villanova
Federica Villanova