Editoriale Marzo 2012

Sì sono aperte le contese elettorali. Prima del voto non si possono che abbozzare solo previsioni in base a delle semplici sensazioni. E queste sensazioni portano a vedere Campoli, sindaco di Sezze, e Conti, sindaco di Cori, in vantaggio per la riconferma sui propri avversari. A Sezze il centrodestra, attualmente, si presenta diviso alla tornata elettorale in programma il prossimo 6 maggio. Il Pdl ha scelto Lidano Zarra e dopo vicissitudini varie, l’arresto di Ceccano e la scomparsa di Felice Agostini, prova a contendere la poltrona al favorito Campoli mentre il movimento “L’Altra faccia della politica” che fa capo a Cirilli, vicesindaco di Latina, candida Casillo come possibile outsider. La situazione corese è abbastanza simile con il sindaco in carica che gode di un consenso ampio tra i suoi cittadini e parte in vantaggio. La campagna elettorale, però, è foriera di elementi imprevedibili dal momento che tanti sono i fattori in gioco. Per questo motivo i due primi cittadini, entrambi di centrosinistra, non possono commettere passi falsi agli occhi della gente. La situazione di Sonnino appare più equilibrata alla luce del fatto che il sindaco in carica Gasbarrone, centrodestra, non si ricandiderà. A sinistra è in atto un tentativo di rendere più compatta possibile la coalizione ma ad oggi sono già un paio i candidati: Del Monte e Leoni mentre l’avvocato Magnarelli sarà il probabile portacolori del Pdl. La gara amministrativa è partita e che vinca davvero il migliore.

(Visited 26 times, 1 visits today)