Attualità Cisterna — 05 marzo 2014
Il vandalismo non ferma le attività dell’Anffas

I vili attacchi subiti nelle scorse settimane hanno avuto come risultato la soliderietà dei cittadini e l’impegno del sindaco

I volontari: «Siamo stanchi e provati: pensiamo che chi di dovere debba prendere provvedimenti seri»

Anffas-cisterna-via-giovanni-falcone

Non saranno dei vili atti di vandalismo a fermare la meritoria e sempre attiva azione dell’Anffas di Cisterna. L’associazione che si occupa di assistenza a ragazzi disabili e alle loro famiglie nelle scorse settimane è stata più volte vittima di dispetti e atti di vandalismo, in particolare tre episodi nel quale è stato prima colpito il pulmino della onlus e poi gli stessi volontari con i ragazzi disabili come bersaglio. Il tutto è accaduto nella sede dell’Anffas, nel quartiere San Valentino. L’episodio più grave è proprio l’ultimo in ordine di tempo dove il presidente Bernardo Lanzillo, una volontaria e dei ragazzi assistiti dall’associazione sono stati vittima di un lancio di sassi nel quale fortunatamente nessuno ha riportato ferite. Rimane l’amarezza degli operatori e dei ragazzi che devono fare i conti con un ambiente ostile oltre alle quotidiane difficoltà operative. «Siamo stanchi e provati – hanno raccontato i volontari – pensiamo che chi di dovere debba prendere provvedimenti seri». A seguito di questo grido d’allarme il sindaco di Cisterna Antonello Merolla si è fatto carico del problema incontrando il presidente Lanzillo. Il primo cittadino ha illustrato i passi che l’amministrazione compirà per migliorare la vivibilità del quartiere d’intesa con l’Ater. Di sicuro anche Merolla ha esternato la sua ferma condanna per episodi come questi. In particolare appare fuori da ogni logica attaccare persone capaci di impegnarsi così profondamente nel sociale e che sono sempre accanto a ragazzi speciali.

(Visited 35 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Fabrizio Agostini
Fabrizio Agostini

Nella mia carriera giornalistica ho collaborato con diverse testate. Ho mosso i primi passi nel gruppo radiofonico Radio Immagine-Radio Latina e li sono rimasto a crescere per un lustro. A seguire ho iniziato collaborazioni con Anteprima Sport, con il Settimanale di Latina, Il Tempo, Mediasport, Il Territorio, SL 48 tv e Sportlatina.it.