Attualità slider Spettacoli — 18 ottobre 2017
In-Chiostro, a Sezze tutte le sfumature dell’arte

L’arte in tutte le sue declinazioni fa tappa presso il Parco dei Cappuccini a Sezze, dove all’ombra dello splendido Chiostro della Chiesa di San Francesco dallo scorso 10 settembre si sta svolgendo la rassegna  “In-Chiostro, arte ed enogastronomia nel Convento”, con numerosi appuntamenti che si protrarranno fino al 10 dicembre.

L’iniziativa, promossa dall’Istituto Pacifici e De Magistris di Sezze con il patrocinio del Comune setino e il supporto della Provincia di Latina e della Compagnia dei Lepini, è sorta nell’ambito del programma nazionale “Scuola: Spazio aperto alla Cultura” del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per valorizzare il patrimonio culturale e storico nazionale attraverso il coinvolgimento delle istituzioni scolastiche, che ha permesso anche la ristrutturazione dell’antico chiostro, sede storica dell’Istituto.

Dopo il successo registrato dai primi tre eventi, “Giovanna D’Arco” con Monica Guerritore e “Storie che danno da pensare”, spettacolo itinerante di Riccardo Caporossi, condotto da Vincenzo Preziosa e con la partecipazione degli studenti del Pacifici e De Magistris che hanno preso parte anche a “Le Confessioni” di Sant’Agostino, sempre di Caporossi, ci attendono altri grandi nomi del panorama teatrale italiano, a cui il progetto ha accostato altre serate che coniugano arte, multiculturalità ed enogastronomia.

Domenica 1 ottobre alle ore 21 il Parco dei Cappuccini ospiterà Massimo Wertmuller e Anna Ferruzzo che saranno in scena con il reading “Omero, Iliade”, tratto dalla rielaborazione del poema curata dallo scrittore Alessandro Baricco.

Il 4 novembre, invece, sarà la volta di “Libertà a Krahwinkel – Tutto cambia”, un spettacolo bilingue, italiano e tedesco che vedrà accanto agli studenti dell’Istituto Pacifici e De Magistris quelli del Landgraf Ludwigs Gymnasium. L’appuntamento è alle ore 18 presso l’Auditorium Costa.

Il 10 ottobre invece, sempre nell’ambito della rassegna, sarà inaugurato il segmento “Cinema e Letteratura nel Chiostro” che ci terrà compagnia fino al 10 dicembre. Previste numerose serate con proiezioni e presentazioni dei libri alla presenza di autori, artisti, attori, sceneggiatori e produttori il cui calendario sarà ufficializzato a breve. Gli incontri con gli autori si terranno presso il Chiostro mentre sarà l’Auditorium Costa ad ospitare le proiezioni, pomeridiane e serali.

Come anticipato c’è spazio anche per l’enogastronomia: il 25 e il 26 novembre torna la terza edizione di “Passiti d’Italia”, con circa 150 etichette di vini dolci passiti provenienti da tutte le regioni italiane, dalla Val d’Aosta alla Sardegna, con particolari abbinamenti vino-cibo. L’evento è promosso dalla delegazione di Latina della Fisar, la Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori, e come il resto delle proposte è stato pensato con l’intento di portare nuova linfa alla tradizione e alla cultura del paese lepino. A sottolineare lo spirito che anima “In-Chiostro” è lo stesso direttore artistico Luigi Mantuano che ha dichiarato: “Vorremmo con queste ‘prove generali’ fare cultura e industria del cinema anche a Sezze, sperando nel sostegno e nella sensibilità delle istituzioni locali per il prossimo futuro”. E partire dalle giovani generazioni è senza dubbio un ottimo inizio.

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Silvia Frisina
Silvia Frisina