Sezze Sport — 31 Gennaio 2019
La Basket Academy apre le porte ai giovani

Sezze – Professionalità,  competenza e passione sono i tre pilastri su cui poggia la nuova avvenutra della  Polisportiva Basket Academy Sezze,  affiliata Acli. Si tratta di una giovanile società sportiva che si occupa di minibasket, appena nata  nel territorio setino e fortemente voluta dall’ex cestista locale  ora istruttore in attività motoria  Cristian Di Lenola. Bill Russell, cestista e allenatore statunitense degli anni ‘30, affermava «Il basket è l’unico sport che tende in cielo, per questo è una rivoluzione per chi è abituato a guardare sempre a terra». Una massima già stampata nei cuori dei giovani allievi dell’associazione. L’Academy Basket setina propone un minibasket a misura di bambino, ovvero basata sull’autodisciplina, sulla voglia di divertirsi in squadra, il tutto corredato dall’insegnamento dei primi fondamentali come palleggiare con entrambe le mani. Il progetto  ha il compito di reclutare ed aggiungere ai già 40 bambini e bambine presenti nel gruppo, giovanissimi per avviarli allo sport della pallacanestro. Gli istruttori, facendo propri gli obiettivi stabiliti dal consiglio federale della Fip, settore Giovanile Minibasket, in sintonia con le leggi dello stato, con le norme e direttive del Coni, hanno come missione, la promozione e organizzazione dell’attività agonistica, escludendo ogni forma di discriminazione razziale, religiosa e politica, salvaguardando la tutela sanitaria delle attività sportive. In tale ottica attraverso il gioco sport minibasket, svolto nei  centri della ASD, anche con campi all’aperto, avvicinano i bambini e le bambine allo sport, in un quadro di grande riferimento educativo, garantendo a tutti tale opportunità, con un approccio graduale ed intelligente all’agonismo ed alla formazione sportiva giovanile, favorendo la socializzazione, dato che si ha la possibilità di conoscere attivamente sia compagni di squadra che gli avversari. Inoltre se il bimbo comprende fin dalla tenera età i meccanismi del team, può acquisire autostima perché si sente parte integrante del gruppo. Pulcini e paperine,  Scoiattoli e libellule, Aquilotti e Gazzelle ed Esordienti sono già attivi ed in piena attività agonistica con allenamenti infrasettimanali ed incontri con i  pari età in ambito provinciale. Sono in corso contatti con organizzatori provinciali e regionali per favorire  scambi sportivi-culturali per far assumere al fanciullo un normale approccio alle competizioni sia di sport che di vita. Avviare i bambini allo sport è un ottima scelta, indirizzarli alla pallacanestro lo è ancora di più, ma ciò che risulta più educativo per i giovani atleti è il gioco di squadra.

(Visited 7 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Fabrizio Agostini
Fabrizio Agostini

Nella mia carriera giornalistica ho collaborato con diverse testate. Ho mosso i primi passi nel gruppo radiofonico Radio Immagine-Radio Latina e li sono rimasto a crescere per un lustro. A seguire ho iniziato collaborazioni con Anteprima Sport, con il Settimanale di Latina, Il Tempo, Mediasport, Il Territorio, SL 48 tv e Sportlatina.it.