Eventi Speciali — 14 gennaio 2015
La Biennale più bella

Uno degli appuntamenti più attesi dal mondo dell’arte e della cultura di Latina e provincia ha avuto il via sabato 29 novembre: si tratta della Biennale di Arte Contemporanea – Città di Latina, Premio Sergio Ban giunta alla sua terza edizione. Come ogni edizione anche quella del 2014 porta con sè novità e sorprese di grande interesse per chi è amante dell’arte ma anche per semplici cittadini curiosi di avvicinarsi al mondo culturale latinense e del territorio pontino. L’evento, ormai conosciuto anche oltre i confini provinciali, è finalizzato a promuovere e valorizzare l’arte in tutte le sue espressioni offendo una nuova opportunità per valorizzare e promuovere l’arte e la cultura contemporanea in tutte le sue espressioni proprio a Latina – città del Novecento – che nella contemporaneità ha un suo tratto distintivo fin dalla sua progettazione: dall’urbanistica al tessuto urbano, dall’architettura residenziale ai suoi monumenti storici. Una delle novità più importanti della Biennale 2014 è la location, ovvero il Museo Giannini in Via Oberdan n°13, a Latina. Lo spazio è stato inaugurato proprio in occasione del taglio del nastro dalla Biennale e nei prossimi mesi rappresenterà un punto di riferimento per artisti e appassionati d’arte della provincia e non solo. Ognuno degli 82 artisti ha contribuito alla realizzazione di questo magnifico evento con l’apporto di 32 opere (15×15 cm) in una composizione di disegni, colori, fantasia ed emozioni. Ce ne sono davvero per tutti i gusti: dall’astratto al figurativo fino ad arrivare al materico. Un’unione di grandi artisti di tutto il territorio capace di dare vita e luce ad uno spazio storico tornato al centro del fervore artistico cittadino per guardare di nuovo al futuro e non solo all’importante passato di culla editoriale di Latina. L’edizione 2014 della Biennale vede come tema principale gli Orti Urbani. Una traccia capace di unificare l’obiettivo senza, tuttavia, frenare l’istinto creativo del singolo artista. L’inaugurazione con un numero sconfinato di intervenuti ha fornito un saggio delle potenzialità di una manifestazione attesa già dalla chiusura della scorsa edizione nel 2012. La Biennale, sempre nel nome dell’indimenticato Sergio Ban a cui è dedicato un premio, sarà aperta fino al 29 dicembre così da consentire a tutti coloro che vorranno visitarla di poterlo fare anche durante le festività natalizie. Un plauso va a tutti gli organizzatori, con l’associazione Solidarte in testa, apparsi infaticabili nell’intento di preparare un evento di tale portata. Quest’anno i risultati artistici e organizzativi hanno avuto un vero e proprio salto di qualità: per questo motivo sarebbe davvero un delitto perdersi questo spettacolo. La Biennale di Arte Contemporanea è aperta tutti i giorni dalle 17 alle 20 e la domenica anche la mattina dalle 10 alle 13.

(Visited 29 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Fabrizio Agostini
Fabrizio Agostini

Nella mia carriera giornalistica ho collaborato con diverse testate. Ho mosso i primi passi nel gruppo radiofonico Radio Immagine-Radio Latina e li sono rimasto a crescere per un lustro. A seguire ho iniziato collaborazioni con Anteprima Sport, con il Settimanale di Latina, Il Tempo, Mediasport, Il Territorio, SL 48 tv e Sportlatina.it.