Spettacoli — 27 novembre 2013
La Fita riparte ricordando il grande Daniele Lembo

Fino al 13 aprile si succederanno sul palco 12 spettacoli per un programma completo adatto a tutti i gusti teatrali

Una dedica speciale a Daniele Lembo: «Daniele era un grande uomo e una bellissima persona. Era presente a tutti gli spettacoli»

Daniele-Lembo_foto

Il Teatro Cafaro di Latina ha alzato il sipario sulla diciottesima Stagione teatrale Fita organizzata dal Comitato Provinciale Fita e dal suo presidente Tonino Cicinelli e passata sotto la lente della puntuale direzione artistica di Gabriele Sanges, con il patrocinio del Comune di Latina. Il debutto è stato affidato alla Compagnia “Arte Povera” di Lavinio con “La Fortuna con la Effe maiuscola”, un grande classico del teatro eduardiano, che è andato in scena gli scorsi 26 e 27 ottobre. Dodici gli spettacoli in programma, di cui uno fuori abbonamento, che ci terranno compagnia per tre stagioni, fino al 13 aprile e che saranno un omaggio ad un amico della Fita, Daniele Lembo, saggista, storico, giornalista, profondo esperto dell’arte teatrale, convinto sostenitore delle compagnie amatoriali di teatro, che Tonino Cicicnelli e Gabriele Sanges ricordano così: «Daniele era un grande uomo e una bellissima persona. Era presente a tutti gli spettacoli della Stagione Fita ed era sempre preciso e attento nei commenti giornalistici che seguivano ad ogni spettacoli. Una persona squisita che mancherà molto alla Fita e la Federazione di Latina vuole ricordarlo dedicandogli l’intera stagione teatrale». Nella composizione del cartellone gli organizzatori hanno voluto accontentare i gusti di tutti: «Sono presenti infatti spettacoli classici come quelli di Eduardo De Filippo e di Eduardo Scarpetta, comici come quelli di Vincenzo Salemme e Armando Cafaro. Ci sarà lo spettacolo “Provaci ancora Sam” di Woody Allen e spettacoli brillanti di autori contemporanei come Franco Pinelli, Domenico Boccuzzi e Santo Capizzi. Non mancherà la compagnia di Cori che presenterà una commedia brillante di Tonino Cicinelli e quella di Ponza che ci farà molto divertire. La novità sarà la presenza di uno spettacolo musicale di Paola Costantini. Dopo 9 edizioni il 6 gennaio ci sarà la decima presenza di Peppe Sole al Teatro Cafaro con la sua “Tombolata Napoletana” attesa ogni anno da tanti. Per scelta di Peppe Sole, quella di quest’anno sarà la chiusura di un ciclo con la sua ultima Tombolata. Noi speriamo di no». Anche per questa diciottesima edizione la solidarietà sarà uno degli scopi della Fita: l’incasso degli spettacoli, detratte le spese di allestimento, sarà devoluto a favore delle Associazioni di volontariato che operano a Latina. Il prezzo dell’abbonamento agli undici spettacoli e il costo dei singoli spettacoli sono rimasti invariati rispetto allo scorso anno, infatti, il costo dell’abbonamento è di € 80 e € 70 per i ridotti. Il prezzo del biglietto d’ingresso è di € 10. Per prenotazioni e informazioni è aperto il botteghino del Teatro D’Annunzio il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 13 e il martedì e giovedì dalle 15,30 alle 17,30, oppure telefonare .

(Visited 78 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Silvia Frisina
Silvia Frisina