Verde&Natura — 18 gennaio 2017
Le Dame Bianche dal cuore candido come la neve

Questo mese viene dedicato al popolo delle Fate, in particolare, alle Dame Bianche. Le Fate sono geni della natura e vivono presso gli alberi, le sorgenti e i boschi sacri. Secondo la tradizione, esse ci accompagnano fin dalla nascita conferendoci particolari doti le quali influenzeranno la nostra vita in maniera benevola o malevola. Questi esseri di luce si materializzano agli umani molto raramente e si presentano come splendide fanciulle vestite di candidi veli e con una coroncina di foglie e fiori tra i capelli. Coloro che mantengono un rapporto di reciproco rispetto con la natura possono poter incontrare questi spiriti soprattutto in concomitanza di alcune festività pagane come Ognissanti e i Solstizi. Le Fate amano danzare e cantare oltre che filare e tessere le loro stoffe trasformandole in magnifici abiti. Esse vivono solitamente a ridosso di colline e le loro capanne sono circolari e si mimetizzano perfettamente con la vegetazione circostante. Essendo esseri dell’Altro Regno, a volte la loro dimensione può compenetrarsi con la nostra secondo leggi fisiche a noi umani ancora sconosciute e per questo non è facile incontrarle. Esistono molte tribù di Fate e in questa sede si approfondirà la famiglia fatata delle Dame Bianche. Esse vestono abiti bianchi candidi come la neve e hanno capelli biondi e lineamenti delicati e dolci. Possiedono un carattere generoso e hanno avuto sempre molto a cuore gli esseri umani e la loro sorte, si arrabbiavano soltanto se venivano trattate con ingratitudine e disprezzo. Un tempo, ormai remoto, le Dame Bianche aiutavano quei viaggiatori che avevano perso la strada facendogliela ritrovare, poi sostenevano le donne umane durante il parto e se venivano trattate con rispetto e garbo, esse dispensavano con generosità monete d’oro e d’argento. Ormai il loro è un pallido ricordo custodito nella voce del vento, esse scompaiono a causa della malvagità e dell’imperante materialismo della Gente Alta e dell’inquinamento avutosi con il progresso. Una delle Dame Bianche più celebri è conosciuta con il nome di Berte o Berta di Rosemberg, vissuta nel XV secolo. Sembra sia apparsa per la prima volta alla nascita di un bimbo e in seguito si sia mostrata più volte alla morte della maggior parte dei componenti di grandi famiglie tedesche come quelle dei Neuhaus e Rosemberg oltre che in occasioni di matrimoni e nascite. Le Dame Bianche vivono in Austria e in Germania, anche se ne sono rimaste davvero poche. Spesso appaiono periodicamente, come nel castello di Bade ogni giorno, puntuale essa appare al rintocco del mezzogiorno con un mazzo di chiavi tra le mani. A Osterode, tutti gli anni a Pasqua, è possibile osservare una Dama Bianca mentre fa il bagno nelle acque del vicino fiume. Nel Tirolo, si narra esista un talismano custodito da un essere umano, in grado di farle apparire a piacimento e nessuno sa dove si trovi e chi lo possieda. Queste Dame Bianche sono dette “Weisse Frauen” (Dame Bianche in tedesco) e ne esistono alcune anche in Francia (Dames Blanches) e in Gran Bretagna (White Ladies).

(Visited 57 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Cristina Villanova
Cristina Villanova