Attualità Cori slider — 01 giugno 2017
Madonna del Soccorso, una festa che scalda il cuore

Gli occhi e le attenzioni dei coresi sono tutti rivolti al fine settimana che va dal 12 al 15 maggio quando sarà in programma la festa in onore della Madonna del Soccorso, uno degli eventi più attesi non solo nel paese lepino ma in tutto il Lazio. Ci sarà davvero spazio per chiunque voglia partecipare tanto è vero che andranno di pari passo i festeggiamenti civili e gli appuntamenti religiosi. Questi ultimi vedranno il clou dal sabato pomeriggio quando avranno inizio gli “Otto giorni del soccorso” con rosario e messa con la collaborazione dell’Unitalsi dalle ore 17. Alle 18.30, dopo la messa, inaugurazione della targa in onore del prefetto Massimo Pistilli a cui si deve la costruzione della scalinata che porta al Santuario della Madonna del Soccorso. Domenica 14 maggio alle 9.30, ovvero subito dopo la messa, processione dalla parroccchia di Santa Maria con la presenza del complesso bandistico “Santa Cecilia” di Norma. All’arrivo della processione, intorno alle 11.30, messa celebrata dal vescovo Mariano Crociata. Nei giorni successivi altri appuntamenti dedicati agli “Otto giorni del soccorso” che si chiuderanno il 21 Maggio. La festa civile si aprirà con il torneo di calcetto giovanile da disputare a Cori Monte venerdì 12 e in serata musica con i Divieto di Sosta nell’anfiteatro dei giardini di Piazza Signina. Sabato 13 nel pomeriggio continua il torneo di calcetto e a seguire sempre musica con gli Statuto Band, tributo a Fabrizio De Andrè e infine danza con tre scuole protagoniste: Matisse e Fight Club Body Center di Cori insieme a Silisà di Velletri.  Domenica 14 si partirà già dalla mattina con le degustazioni dei prodotti tipici presso “Le Bontà”, nel pomeriggio, invece, esibizione degli sbandieratori di Cori “Leone Rampante” e in serata il concerto del cantautore Eugenio Finardi con spettacolo pirotecnico a chiudere la serata. La chiusura dei festeggiamenti ci sarà lunedì 15 maggio con le finali del torneo di calcetto giovanile dal pomeriggio poi esibizione di arti marziali da parte del Fight Club Body Center mentre in serata spazio come sempre alla musica con le Onde Sonore e la scuola di ballo “Balla con noi Città di Cori” con estrazione tombolata conclusiva. Dunque, come detto, un evento aperto a tutti, grandi e piccini, laici e religiosi coresi e non solo perchè  saranno tanti i visitatori interessati a trascorrere qualche ora di convivialità. Il Santuario della Madonna del Soccorso è riferito ad una apparizione mariana avvenuta il 4 maggio 1521 quando la piccola Oliva di 3 anni in cerca della mamma si perse sul monte delle Ginestre. La storia narra che la bimba spaventata dall’improvviso temporale fu protetta e nutrita da una bella signora che prima di congedarsi si presentò come “Maria Vergine”. La piccola Oliva raccontò tutto e fu creduta. Da lì prima la costruzione di una piccola cappella e 16 anni più tardi una chiesa che annesse la cappella con un dipinto della Madonna ritrovvato proprio nel punto dove fu soccorsa Oliva.  I lavori di ampliamento durarono fino al 1639 quando fu inaugurato il Santuario ancora oggi venerato e rispettato.

(Visited 21 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

redazione