Attualità Cori slider — 17 Dicembre 2020
Museo in Musica, Sabatino in concerto

Se una notte d’inverno un ascoltatore, fuori dell’abitato rumoroso dei giorni, sporgendosi sul folk scosceso senza temere né distorsioni né cadute, guarda in alto dove s’addensa quel grumo che chiamiamo passione, in un pentagramma di note che s’intrecciano – Quale canzone laggiù attende la fine? chiede ansioso di ascoltare il resto dell’album.

Non ce ne voglia il grande Calvino, d’altronde tra le prime suggestioni che solleticano l’orecchio di chi ascolta i brani del cantautore pontino Simone Sabatino v’è la tematica del viaggio: mete l’una concatenata all’altra, tasselli di un mosaico tanto da studio che live.

Proprio il 21 agosto quando Simone Sabatino si è esibito sulla terrazza del Museo Civico Archeologico “Padre A.Saggi” di Norma. 

Da lunedì 21 settembre chi vuole può (ri)vedere e (ri)ascoltare quell’ora in cui i presenti erano riusciti a dimenticare, opera il lavorio esclusivo della musica, le angosce del tempo presente. I brani di Simone sono montati ad arte con le immagini e gli scorsi delle bellezze di Norma e dell’Antica Norba, grazie alla preziosa regia di Marco Marcelli e alle riprese di Romina Menichelli. 

Nondimeno è stato prezioso il patrocinio del Comune di Norma e dall’Assessore alla Cultura e Vicesindaco Elisa Ricci. 

Il concerto è visibile sui canali social del comune di Norma, sulla pagina Facebook “Simone Sabatino” e sul canale YouTube di Marco Marcelli.

Per chi non lo conoscesse o avesse dimenticato al pari dei mangiatori di loto, ecco qualche cenno biografico di Simone: nasce come chitarrista e il fulcro del suo interesse è il folk americano ed italiano. Colleziona nel corso degli anni una lunga serie di concerti e collaborazioni preziose, basterà nominarne alcune del calibro di The Gang, Enrico Capuano, i Ratti della Sabina, E Zezi. 

Si concentra poi sulla tradizione musicale statunitense, registra nel 2010 “American Folk Project”. Colleziona molti premi e riconoscimenti (nel 2017 il suo brano è inserito nel CET SCUOLA AUTORI MOGOL 2017, nel 2018 il Premio Speciale “Miglior Performance” al PremioInCanto del 29-05-2018) e altre collaborazioni (Bobby Posner dei Rokes). Nel 2018 incide l’EP “Live session”. Nel 2020 ha il grande onore di suonare alla Casa dei Cantautori Genovesi in Via del Campo a Genova nell’ambito del PAE – Premio autori emergenti. Ci sarebbe molto altro da scrivere su questo CantAutore, ma è qui che la parola incontra il suo limite e lascia spazio alla musica, quella buona: cercatelo, seguitelo, ascoltatelo.

(Visited 1 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Avatar
Mariano Macale