Spettacoli — 05 marzo 2014
“Pet’s9 2014: performance teatrali terapeutiche”

Fino al mese di aprile presso il Circolo Arci Sottoscala 9 di Latina spazio a rappresentazioni “non convenzionali”

Si tratta per lo più di spettacoli “piccoli”, monologhi, il cui allestimento non richiede enormi sforzi

Lo scorso anno una mini rassegna teatrale di soli tre appuntamenti ha spianato la strada ad un successo che è tornato nel mese di gennaio con una seconda edizione altrettanto promettente. Stiamo parlando i “Pet’s9 2014: performance teatrali terapeutiche al Circolo Arci Sottoscala 9 che si concluderà nel mese di aprile.

L’intento, in continuità con la prima edizione, è quello di portare nella provincia di Latina le eccellenze italiane del teatro d’avanguardia e di ricerca.

Si tratta per lo più di spettacoli “piccoli”, monologhi, il cui allestimento non richiede enormi sforzi ma un solo presupposto: spazi non convenzionali. Alle richieste bene si presta il Circolo Arci Sottoscala 9 di via Isonzo 194 che propone una formula cena-spettacolo per andare incontro alle esigenze di chi ama il teatro e di chi vuole conoscerlo in questa chiave sperimentale.

Sette quest’anno gli spettacoli in cartellone. Ad inaugurare la Stagione è stato “#Tessuto” della Compagnia Cascina Barà, andato in scena lo scorso 19 gennaio, semifinalista al Roma Fringe Festival 2013. “Immagini e visioni di una ragazza in cerca di sua madre in un paese straniero – si legge nelle note – compongono uno spettacolo basato sull’interazione fra recitazione, disegno dal vivo e musica live. I tre aspetti sono a tal punto compenetrati che non possono sussistere l’uno senza l’altro e creano un equilibrio sottile che attraversa l’azione teatrale, l’improvvisazione e la performance visuale. Le immagini proiettate che compongono la scenografia vengono guidate ed animate da un artista dal vivo attraverso una tavoletta grafica, spaziando dal semplice segno fino a raggiungere un certo grado di complessità. Contemporaneamente il musicista interagisce attraverso brani preregistrati ed interventi acustici dal vivo di basso e chitarra. La protagonista racconta la storia sua e di sua madre, legge il diario sul tessuto, ricorda, crea immagini e cantilene mentre la scena si trasforma sotto gli occhi dello spettatore e segna il mondo interiore del personaggio”.

Il prossimo appuntamento è per il 9 febbraio con “Ab hoc et ab hac” di e con Daniele Parisi, Premio Isla de Margarita off art festival e secondo classificato ad “Autori nel cassetto” al Teatro Lo Spazio di Roma.

L’ingresso a tutti gli spettacoli è per le ore 19. Alle ore 19,30 inizia lo spettacolo e alle 20,30 si cena. Il costo con tessera Arci 2014 per gli under 35, comprensivo di spettacolo, acqua e cena a buffet, è di 8 euro; gli over 35 pagano invece 10 euro. L’abbonamento ai 7 spettacoli costa 60 euro per gli over 35 e 50 per gli under 35. Per info e prenotazioni tel. 3292068078 – tel. 3397145977.

(Visited 52 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Silvia Frisina
Silvia Frisina