Eventi Speciali — 22 gennaio 2014
Piccole Stelle Cantano, una finale memorabile

L’ultima serata dell’evento si è svolta al D’Annunzio dove sono stati raccolti fondi a favore dell’Unicef di Latina

Piccole Stelle Cantano non nasce per creare dei Big della canzone senza anima ma per aiutare l’Unicef

Immagine 537

Alla sua seconda edizione il concorso Piccole Stelle Cantano ha una levatura artistica e organizzativa degna dei più alti e blasonati concorsi televisivi nazionali. Così è stato il commento delle persone che hanno assistito alla finalissima. La serata iniziata con l’arrivo sul palco dei 30 bambini finalisti dal fondo del teatro accompagnati dai rappresentanti istituzionali delle città toccate dalla manifestazione: Priverno, Pontinia, Terracina, San Felice Circeo, Latina, Cisterna, Ferentino, Ceccano, Roma e Napoli nel quartiere di Scampia, dove l’amministrazione comunale ha messo a disposizione l’Auditorium dell’ottava Municipalità e dalle vallette, miss baby Latina 2013 Giulia Mauti insieme a Georgia Colleluori, Miss La Reginetta di Pontinia 2012 e dagli organizzatori Loris Ghidoni, Michele Trotta, Susanna Principe. Gli onori di casa li ha fatti l’assessore al turismo di Latina Gianluca Di Cocco che ha portato i saluti del sindaco Giovanni Di Giorgi, esprimendo nella sua tipica umiltà e schiettezza, la sua adesione e vicinanza all’associazione per la sua attiva sensibilità per il mondo dell’infanzia e dell’adolescenza. Il concorso canoro Piccole Stelle Cantano è dedicato ai bambini e adolescenti dai 5 ai 16 anni in collaborazione con l’UNICEF, in particolare al progetto “Vogliamo Zero” che l’associazione sostiene. A testimonianza di ciò durante la serata sono stati consegnati al presidente provinciale dell’UNICEF Angela Lusena il ricavato della raccolta di fondi effettuata durante le selezioni nelle città, racchiusi in tre salvadanai. A presentare la serata è stato Davide Papasidero, vincitore di Castrocaro 2013 e Francesca Pignatelli proveniente dalla scuderia di X Factor, mentre Luca Ghidoni dopo i saluti iniziali ha lasciato il palco per seguire la diretta radiofonica curata da Radio Noise. Passando alle esibizioni dalle categorie dei più piccoli ai più grandi tutti i partecipanti hanno lasciato stupefatti sia pubblico che giuria: tecnica perfetta, interpretazione coinvolgente e voci magistralmente calibrate hanno creato un’atmosfera nella sala del teatro D’Annunzio, degna di un festival per adulti a livello nazionale. I vincitori sono stati: per il Gruppo Vocalist: 1° classificati Gianluca Cavallaro e Martina Iacomino. Per la 2° categoria, 7/9 anni, la vincitrice è stata Sophia De Rosa. Per la 3° categoria da 10/12 anni si è classificata al primo posto Elisa Pietrobono, che ha vinto anche il brano inedito offerto dall’autore Emanuele Salvati. Nella 4^ categoria da 13/16 anni si è imposta Angela Lotti che ha cantato Caruso. Al termine delle esibizioni il sipario si è chiuso sulla seconda edizione ma non sul concorso infatti gli organizzatori stanno già lavorando per portare attraverso i ragazzi il loro messaggio di condivisione, dell’UNICEF e della solidarietà a più persone possibili in Italia e all’estero. In conclusione l’augurio è quello di assistere ad una nuova stagione artistica intensa e ricca di giovani artisti che potranno dare voce a quei bambini che non possono più chiedere aiuto. Perchè è giusto ricordare come Piccole Stelle Cantano non nasce per creare dei Big della canzone senza anima ma per dare una possibilità artistica e salvare, grazie all’UNICEF, tanti bambini che stanno morendo.

(Visited 90 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

redazione