Aprilia Attualità slider — 17 Febbraio 2021
Pizzico di normalità: riapre la biblioteca

Le disposizioni sancite dal Dpcm di gennaio avevano previsto la chiusura dei luoghi culturali al fine di scongiurare la diffusione del Covid-19. Il nuovo assetto di febbraio ha decretato la regione Lazio in zona gialla, permettendo la riapertura di questi luoghi e di ciò potrà usufruire anche la Biblioteca comunale “G. Manzù” di Aprilia. Per la ripartenza in tutta sicurezza è indispensabile l’adozione di piccoli cambiamenti e di azioni preventive, ad ogni modo agevoli per coloro che necessitano di usufruire del servizio. Gli orari di accesso al pubblico sono dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13, su prenotazione. L’amministrazione ha spiegato: “L’intenzione, chiaramente, è comunque quella di riprendere prima possibile anche il servizio pomeridiano e antimeridiano del sabato mattina. Per consentire il rispetto delle distanze interpersonali di sicurezza, come già predisposto a giugno 2020, l’accesso alle sale di consultazione sarà comunque contingentato, consentendo la presenza in contemporanea di non più di 28 utenti (12 nella Sala 1 e 16 nella Sala 2). Per poter accedere, è possibile effettuare la prenotazione scrivendo a: biblioteca@comune.aprilia.lt.it , oppure chiamando i numeri telefonici 06 9271889 o 06 92727181”. La prassi che precede l’ingresso alla biblioteca prevede: la compilazione di un modulo di autocertificazione, il rispetto della distanza di sicurezza, l’uso della mascherina e l’utilizzo esclusivamente delle postazioni contrassegnate. Non è ammesso, dopo l’accesso, uscire all’esterno e rientrare nello stabile. Per il momento sono sospesi i servizi di postazioni internet ed emeroteca. L’assessore alla Cultura, Elvis Martino, ha chiarito: “Riattiviamo nuovamente i servizi della biblioteca dopo le settimane di chiusura per le restrizioni che hanno caratterizzato tutto il territorio regionale. Oggi riaprono le sale lettura, mentre il servizio del prestito librario non si è mai interrotto. Chiaramente, la situazione epidemiologica è ancora molto delicata: perciò invitiamo tutti gli utenti alla massima collaborazione e al rispetto di distanziamenti e disposizioni per il contenimento dell’epidemia. Speriamo che la situazione sanitaria generale ci consenta nelle prossime settimane di riavviare man mano anche gli altri servizi che ad oggi sono ancora sospesi”. Come la Biblioteca di Aprilia molti altri enti culturali hanno potuto riemergere dal grigiore delle precedenti restrizioni, piccoli e cauti passi che fanno avvertire un lieve senso di normalità.

(Visited 1 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Federico Cola
Federico Cola