Cultura Latina slider — 20 Novembre 2020
Premio Comel, bando fino al 31 dicembre

Anche l’arte deve “piegarsi” alle rigide regole imposte dal Covid-19 e così l’anno 2020, sarà ricordato dagli organizzatori del Premio COMEL Vanna Migliorin Arte Contemporanea come l’anno in cui è stato necessario protrarre fino al 31 dicembre il bando per partecipare all’Ottava edizione che quest’anno avrà come tema “Legami in Alluminio”.

La decisione è stata presa tenendo conto della situazione sanitaria non solo italiana, ma di tutta Europa, in quanto il Premio da sempre si è fatto conoscere anche fuori i confini nazionali, richiamando artisti da tutto il Vecchio Continente e non solo.

Dunque, chi intende partecipare non dovrà tener conto della tradizionale scadenza del 31 ottobre, ma avrà ancora due mesi per confrontarsi con un tema che prende spunto da una delle proprietà dell’alluminio, ovvero quella di non esistere assoluto in natura e di avere una propensione chimica al legame con altri elementi. Il tema dell’edizione 2020 non è stato scelto a caso: la propensione a stringere legami è una caratteristica naturale dello stesso Premio COMEL che da sempre è promotore di conoscenza, scambio e incontro tra artisti, esperti e appassionati d’arte. Un tema quanto mai attuale in un momento storico in cui ad essere stati compromessi sono proprio i legami, pregiudicati dal distanziamento sociale che ci ha spinti a trovare nuove forme di interazione. Il Premio COMEL sembra voler recuperare il valore relazionale e vuole farlo attraverso il potente significato dell’arte che riesce ad immortalare e fissare nel presente anche i ricordi del passato e delle persone che non ci sono più, ma con le quali i legami sono indissolubili.

L’invito a tutti gli artisti dai 18 anni in su, che sono nati, vivono e/o lavorano in tutti i paesi del continente europeoè quello di partecipare con una propria opera nel rispetto del tema dell’ottava edizione scegliendo tra diverse categorie: pittura, scultura, design, fotografia ed installazione.

Una giuria di esperti sceglierà tra gli iscritti 13 opere finaliste che saranno esposte nella fase conclusiva della competizione presso lo Spazio COMEL Arte Contemporanea di Latina, presumibilmente nella primavera del prossimo anno. Le date definitive saranno stabilite e comunicate non appena la situazione sanitaria europea lo consentirà.

Tra i 13 finalisti saranno decretati il vincitore del Premio COMEL secondo il giudizio della giuria (che si aggiudicherà un premio in denaro di 3.500 euro e una mostra personale con catalogo dedicato) e il vincitore del Premio del Pubblico (che sarà protagonista di una personale sempre allo Spazio COMEL di Latina), scelto dai visitatori della mostra, chiamati a votare le opere preferite.

Per iscriversi o ricevere maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.premiocomel.it.

L’iscrizione è gratuita

(Visited 1 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Silvia Frisina
Silvia Frisina