Bassiano Politica — 01 luglio 2013
Re Guidi V senza rivali, ancora eletto sindaco

Il consigliere provinciale ha stravinto con il 55% contro il 17% di Palombo e Gnessi mentre Fonisto si è fermato al 10%

Il suo successo è stato pressochè totale e i rivali Palombo, Gnessi e Fonisto sono stati distanziati in maniera decisa

Domenico Guidi

Re Guidi di nuovo sul trono di Bassiano. L’attuale consigliere provinciale è stato già primo cittadino della città lepina per ben quattro volte per un totale di diciannove anni. Il suo successo è stato pressochè totale e i rivali sono stati distanziati in maniera decisa. Infatti Domenico Guidi si è imposto grazie alle sue 627 preferenze, ovvero il 55,63% del totale dei votanti. Un plebiscito se si pensa ai 195 voti presi da Bruno Palombo, proveniente da una esperienza da vice sindaco, che dunque si è fermato al 17.30% appena tallonato da Alessandro Gnessi, presidente del consiglio dei giovani che ha raccolto 192 scelte che equivale al 17.03%. L’avvocato Giuseppe Fonisto è arrivato a 113 preferenze con il 10,03%. Insomma Domenico Guidi (Memmo per gli amici) si appresta ad amministrare Bassiano dopo Costantino Cacciotti che era in lista con lo stesso Guidi e non ha sfigurato con i suoi 100 voti. Anche l’ex sindaco siederà in consiglio comunale così come Domenico Sulpizi, Giovanbattista Onori (recordman di preferenze con 129 voti raccolti) e Giovanna Coluzzi che supporteranno l’amministrazione mentre i due consigliori di minoranza saranno proprio i due concorrenti di Guidi alla carica di sindaco che sono stati sconfitti ovvero Bruno Palombo, portabandiera di Bassiano Bene Comune e Alessandro Gnessi che ha capitanato la lista Nuova Bassiano. Giuseppe Fonisto, invece, avvocato di origine campana e appassionato di podismo, ha guidato Grande Bassiano. I capisaldi della squadra di Guidi sono semplici. Lo stesso sindaco lo ha affermato più volte in campagna elettorale: il ritorno alla gestione pubblica dell’acqua, il turismo come traino per il nuovo sviluppo economico cittadino. Domenico Guidi, ovviamente, farà leva sulla sua vasta esperienza amministrativa come sindaco visto che già dal 1985 è salito sulla poltrona più alta di Bassiano e non se ne è mai allontanato definitivamente, neanche quando ricopriva altri incarichi come quello di consigliere provinciale. I bassianesi non hanno mostrato alcun dubbio ad affidarsi all’esponente politico più navigato dei candidati in gioco. Le sfide per Guidi non sono semplici e le difficoltà dietro l’angolo ma di certo non si farà spaventare.

(Visited 202 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Fabrizio Agostini
Fabrizio Agostini

Nella mia carriera giornalistica ho collaborato con diverse testate. Ho mosso i primi passi nel gruppo radiofonico Radio Immagine-Radio Latina e li sono rimasto a crescere per un lustro. A seguire ho iniziato collaborazioni con Anteprima Sport, con il Settimanale di Latina, Il Tempo, Mediasport, Il Territorio, SL 48 tv e Sportlatina.it.