Attualità Sermoneta — 22 ottobre 2018
Roccagorga e Bassiano, è boom di richieste per il Servizio Civile

Mentre in alcuni Comuni non si riesce a dare spiegazione dei motivi che hanno portato alla non adesione al bando nazionale per il Servizio Civile, gli enti che lo hanno realizzato iniziano ad incassare i primi successi, determinati dal numero di ragazze e ragazzi tra i 18 e i 29 anni che hanno presentato domanda di ammissione entro lo scorso 28 settembre, data ultima fissata dallo stesso bando. Tra questi spiccano senza dubbio i Comuni di Roccagorga e di Bassiano, che avevano ottenuto l’accreditamento rispettivamente per 11 e 8 giovani da inserire nei loro progetti, nel caso di Roccagorga “Bibliolab” e “Demetra”, il primo nel quale il Comune si prefigge il potenziamento dei servizi e attività offerte dalla biblioteca, il secondo che interessa l’area di Protezione Civile e Servizio Prevenzione incendi, con il fine di concorrere alla promozione della cultura del rispetto del territorio come strumento per ridurre il valore di rischio, ossia di migliorare, mediante attività̀ di informazione e documentazione, la tutela dell’integrità̀ della vita, i beni, gli insediamenti e l’ambiente dai danni derivanti da calamità naturali, da catastrofi e da altri eventi calamitosi. Ben 48 le domande arrivate all’attenzione dell’apposita commissione, che adesso si riunirà e stabilirà chi saranno gli 11 a beneficiarne. Altrettanto incoraggianti i dati forniti dal Comune di Bassiano, parziali perché non sono disponibili le richieste inviate per Posta Elettronica Certificata (con scadenza alle 23:59 di venerdì. Quelli che hanno presentato domanda per gli 8 posti disponibili, in progetti che si sviluppano tra museo e biblioteca comunale, sono stati 20. Ottimi risultati per due enti locali che potranno beneficiare di forze fresche in progetti di formazione culturale e aiutare economicamente i ragazzi.

(Visited 4 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Simone Di Giulio