Attualità Sezze slider — 14 Gennaio 2021
Santa Maria delle Grazie al British Museum

Si sa che le migliori scoperte avvengono per caso.

Qualche settimana fa, mentre navigavo in internet, cercando non ricordo neanche cosa, sono rimasta colpita da un’immagine a me familiare che, istintivamente, mi è apparsa subito nota.

In effetti, guardandola bene, sulla stessa era riportato il titolo: Veduta delli Zocolanti di Sezze. Subito ho avuto un colpo al cuore perché, quella che vedevo davanti a me, altro non era che la chiesa che vedo tutti i giorni.

La scoperta in questione riguardava un luogo molto caro a noi sezzesi: trattasi della chiesa di Santa Maria delle Grazie, meglio conosciuta come la “Chiesa del cimitero”.

Il sito, da cui l’immagine proveniva,era quello del British Museum di Londra dove la stampa è conservata. Nella didascalia si legge che risale all’anno 1725 e l’autore è il romano Paolo Anesi.

Con mio grande stupore ho lettoperò,tra le note, che la località, cui la stampa si riferiva, era situata vicino Cortona! Ovviamente si trattava di un errore e pure grosso. La prima cosa che ho pensato di fare è stata di scrivere direttamente al museo.

Devo dire che, nonostante sia chiuso a causa del covid, sono stati molto celeri sia nel rispondermi che nel modificare, prontamente, la didascalia presente sul sito.

Accedendoora sulla pagina del British Museum, si può vedere la nostra splendida chiesa con annessa descrizione: view of the Monastery of Zoccolanti (Sezze, Latina) (vista del Monastero dei Zoccolanti, (Sezze, Latina).

Guardando questa immagine si nota l’assenza della scalinata che, dal cancello del cimitero, conduce sino alla chiesa. Poiché le sette coppie di edicole per la Via Crucis,di cui la scalasi compone, furono inaugurate da San Leonardo di Porto Maurizio intorno al 1732, è plausibile che l’immagine conservata al British Museum, risalente al 1725, manchi di questo elemento.

Dal momento che noi tutti siamo abituati a riconoscere, nelle poche immagini antiche che si hanno a disposizione, una Santa Maria delle Grazie così come la vediamo oggi, sono orgogliosa di aver contribuito ad incrementare, di un nuovo elemento, la nostra conoscenza su Sezze e la sua storia.

Per chi volesse, l’immagine menzionata della “Chiesa del cimitero” è visibile sul link https://www.britishmuseum.org/collection/object/P_1869-0410-796, in attesa di poter andare, di persona, a vederla a Londra non appena il coronavirus ce lo permetterà

(Visited 1 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Avatar
Daniela De Angelis