Spettacoli — 28 agosto 2013
Spettacoli e un cartellone che promette scintille

Dal 17 novembre parte la Stagione di Prosa del Teatro D’Annunzio di Latina con tante opere d’autore

La media degli abbonati è salita a 463 unità, più che raddoppiando il numero di abbonamenti rispetto alla stagione precedente

Giambattista Avellino

Nove spettacoli che racchiudono i nomi più noti del teatro e del cinema italiano. Così si presenta il cartellone della nuova Stagione di Prosa del Teatro D’Annunzio di Latina, ufficializzata il mese scorso e predisposta dagli Assessorati alla Cultura del Comune capoluogo e della Regione Lazio, in collaborazione con l’ATCL, l’Associazione teatrale tra i Comuni del Lazio e il Teatro Ghione di Roma. Con molta probabilità verranno riconfermati i numeri delle scorse stagioni: negli ultimi due stagioni la media degli abbonati è salita a 463 unità, più che raddoppiando il numero di abbonamenti rispetto alla stagione precedente, mentre la presenza media ad ogni spettacolo è stata di 661 spettatori, con diverse serate da tutto esaurito, anche in tal caso raddoppiando le presenze. Invariato il prezzo dei biglietti e degli abbonamenti rispetto allo scorso anno. Tra gli spettacoli in programma spiccano due “prime” nazionali: quella con Massimo Ghini ed Elena Santarelli, che aprirà la stagione e andrà in scena il 17 novembre con lo spettacolo “Quando la moglie è in vacanza”, tratto dal film di Billy Wilder, per la regia di Alessandro D’Alatri; e quella con Sabrina Ferilli, Maurizio Micheli e Pino Quartullo, che il 18 gennaio metteranno in scena lo spettacolo: “Signori… le patè de la maison”, la versione italiana del successo teatrale francese da cui è stato tratto il film “Cena tra amici”. La regia e l’adattamento sono di Carlo Buccirosso che tornerà nel capoluogo per chiudere chiudere il cartellone, il 24 marzo, con lo spettacolo da lui scritto e diretto: “La vita è una cosa meravigliosa”. I mesi invernali vedranno sfilare sulle tavole del D’Annunzio tanti volti già noti al pubblico latinense: da Sebastiano Lo Monaco, che interpreterà una divertente commedia di De Filippo, al Maestro Giorgio Albertazzi, che torna con uno dei suoi cavalli di battaglia, “Il Mercante di Venezia”. Ritroveremo Michele Placido, affiancato questa volta da Sergio Rubini, così come potremo applaudire nuovamente Alessandro Haber e Valeria Valeri, ai quali si uniranno sulla scena Alessio Boni e Paolo Ferrari. Un carosello di nomi, dunque, al quale si affiancano quelli di grandi registi come Marco Bellocchio e il già citato Alessandro D’Alatri, prestati al teatro. Per informazioni sul costo degli abbonamenti ci si può rivolgere al botteghino del teatro “D’Annunzio” chiamando lo 0773.652642.

(Visited 88 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Silvia Frisina
Silvia Frisina