Verde&Natura — 15 giugno 2017
Trolls di luce e di pietra

Questo mese viene dedicato ai Trolls. Essi fanno parte della famiglia degli Elfi del Crepuscolo e vivono nel nord Europa, in particolare nella penisola scandinava e in Islanda. Nella mitologia nordica, i Trolls sono identificati come creature sgraziate e malvagie nei confronti del genere umano . Esso è conosciuto come la creatura fantastica più conosciuta della Norvegia in tutto il mondo. La Norvegia è il paese delle nevi perenni, difatti ospita millesettecento ghiacciai, ed un quinto del suo territorio è coperto da foreste e boschi. Esso è anche il paese del sole di mezzanotte, poiché il sole oltre il circolo polare artico non tramonta mai da metà maggio sino alla fine di luglio. In questo territorio incantato vivono queste creature, difficili da descrivere perché essi mutano la loro forma in base alle circostanze. I Trolls spesso assumono le sembianze di corpulenti giganti e si divertono a lanciare macigni su e giù dalle montagne oltre a spaventare i  viandanti. Mentre, a volte, si trasformano in quieti omini, i quali vagano per i boschi ricercando erbe officinali per loro esclusivo utilizzo. Alcuni di loro hanno scelto di vivere lontani dagli uomini, rifugiati nelle miniere dimenticate dal tempo ed altri vivono con la Gente Alta aiutandoli nelle mansioni agricole e  casalinghe. La tradizione narra, che essi rifuggano i raggi solari per timore di essere pietrificati nascondendosi in luoghi impervi e dove il buio regna sovrano e per questo è difficoltoso incontrarli. C’è da aggiungere che essi possiedono la capacità di rendersi invisibili all’occhio umano e questo elemento complica un potenziale incontro. I Trolls norvegesi probabilmente discendono dalla stirpe dei Giganti, e ciò spiegherebbe le loro numerosi affinità fisiche. I Trolls svedesi e danesi sono più piccoli nelle dimensioni, ma la caratteristica che li accomuna è la loro scarsa bellezza. Generalmente, i Trolls vengono descritti con capelli scuri arruffati e carnagione olivastra, con un viso rugoso e un grande naso bitorzoluto e  le braccia tozze ricoperte di peluria scura. Le mansioni che prediligono sono martellare, tessere, e lavorare i terreni tutto il giorno instancabilmente. In alcuni miti, i Trolls sono descritti anche come custodi di grandi tesori  molto preziosi e con il trascorrere del tempo, la loro statura si è modificata dall’essere giganteschi al tramutarsi simili nelle sembianze a quelle dei nani. La loro natura maligna non è mai mutata nei secoli, dai miti, alle leggende sino ai racconti odierni. Per concludere non posso far a meno di affermare che nonostante il loro aspetto e la loro natura siano tutt’altro che benigne, personalmente non riesco a non strizzare l’occhiolino a queste creature poiché credo che non possa esistere unicamente il bene o il male distinti l’uno dall’altro e per di più nelle cose che sembrano brutte in apparenza, spesso  e in maniera del tutto inaspettata, esse nascondono la vera luce.

(Visited 31 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Cristina Villanova
Cristina Villanova