Attualità Roccagorga slider — 14 gennaio 2015
Un software per le opere pubbliche: ecco Open Edilizia

In quelli che possono definirsi ambiti prettamente politici, ci si interroga molte volte sui criteri secondo i quali un cittadino arrivi a ritenersi soddisfatto o meno di un’organizzazione ; cercando di analizzare la situazione dal punto di vista del cittadino stesso, ci si accorge perciò che un membro della popolazione necessita ,fondamentalmente, di dialogo e collaborazione da parte di quelli che sono gli enti addetti a governarlo: quegli enti che hanno il compito di garantirgli un alto tenore di vita, fornendogli servizi adeguati ,in corrispondenza delle richieste da egli stesso effettuate . L’elemento che rende quindi un’amministrazione ‘soddisfacente’ agli occhi del cittadino ,altro non è, che, la capacità degli enti comunali di rapportarsi col popolo in maniera equa, cercando dei punti di contatto e creandone di nuovi se necessario: fondamentale è considerato, dunque ,l’impegno, dell’ amministrazione, nel cercare di non sottovalutare, bensì di prendere in considerazione, le esigenze di ogni singolo cittadino.

In riferimento a quanto detto, il comune di Roccagorga quest’anno, con l’inaugurazione di una particolare iniziativa, ha deciso di coinvolgere i cittadini, nella realizzazione dei progetti di carattere edile del paese offrendo loro la possibilità di interagire coi progetti stessi: tutto questo avverrà tramite la creazione di un software, ovvero un motore di ricerca, disponibile su internet, grazie al quale, ogni abitante di Roccagorga avrà modo di risalire ad alcune informazioni riguardanti il sistema edilizio del comune. L’ente organizzatore di quest’iniziativa, la società LOGO srl, agendo a titolo gratuito, ha deciso di inaugurare il progetto col nome di ‘OPEN EDLIZIA’, illustrando, in rappresentanza del comune, l’obbiettivo del progetto stesso, ovvero, creare una finestra informativa, finalizzata a stabilire una connessione tra popolo ed ente amministrativo, lasciando emergere un ideale di trasparenza, che l’organizzazione stessa vuol trasmettere alla popolazione. La piattaforma Open edilizia sarà disponibile quindi in internet, fornendo una serie di dati ‘aperti’, facilmente reperibili e consultabili, attraverso una qualsiasi apparecchiatura fornita di connessione. Ricordiamo inoltre che questo progetto deriva da una precedente iniziativa nazionale, detta Open Government, che pone come obbiettivo, ancora una volta, il dialogo verso la popolazione da parte della pubblica Amministrazione, attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie di comunicazione e informazione quali siti web, social network, favorendo in questo modo non solo una crescita dell’interesse collettivo nelle opere pubbliche, come nel caso del progetto ‘Open edilizia’ stesso, ma anche uno stimolo per educare il popolo ad usufruire di un’importantissima risorsa, come la tecnologia.

(Visited 38 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Adriana Pagano