Sermoneta slider Speciali — 22 aprile 2013
Un tuffo nella natura con Ninfa e Pantanello

Aprile è il mese della riapertura al pubblico dei giardini e dei monumenti più apprezzati e visitati del territorio

Nel mese di Aprile queste sono le date di apertura al pubblico del Giardino: lunedì 1, sabato 6, domeniche 7 e 21, giovedì 25, sempre a partire dalle ore 9

Giardino_di_Ninfa

La Primavera è appena giunta. Nonostante le temperature ballerine dell’ultimo periodo non ci facciano comprendere di essere entrati nella bella stagione, noi tutti attendiamo speranzosi il ritorno di un clima più mite per godere del dolce tepore del Sole dopo tanti mesi invernali. E quale migliore occasione dell’arrivo della Primavera per recarsi in incantevoli giardini sempre temperature permettendo! per gioire della bellezza della natura? Difatti il 31 Marzo ha riaperto al pubblico il Giardino di Ninfa, congiuntamente alle Festività Pasquali, così da poter rappresentare una meta piacevole per il pubblico. Una bella iniziativa che si propone come alternativa, utile anche per sopperire alle numerose ore di inattività fisica che inevitabilmente si trascorrono durante le giornate di festa. Con questa nuova apertura si inaugura la nuova area d’ingresso, che era in fase di restyling dal 2010, che comprende la biglietteria, l’ingresso, gli uffici, l’area accoglienza e il punto vendita. Nel mese di Aprile queste sono le date di apertura del Giardino al pubblico: lunedì 1, sabato 6, domeniche 7 e 21, giovedì 25, sempre a partire dalle ore 9. In via del tutto eccezionale, nel 2013, il Giardino aprirà tutte le domeniche di Maggio. Anche le scolaresche possono recarvisi in visita nei lunedì e mercoledì di Aprile e Maggio, previa prenotazione. Durante l’Inverno, come ogni anno, si è provveduto alla manutenzione del Giardino secondo i canoni stabiliti dalle tre fondatrici del luogo: Ada Wilbraham Caetani, Marguerite Chapin Caetani e Lelia Caetani. Cure speciali continuano ad essere adottate nel mantenimento dei ceppi genetici originari delle specie vegetali che vi sono presenti. Oltre al Giardino di Ninfa è possibile visitare l’adiacente Parco di Pantanello, solo attraverso l’organizzazione in gruppi programmati che possono prenotarsi agevolmente tramite l’indirizzo di posta elettronica della Fondazione Caetani: caetani.monumentonaturale@panservice.it. La Fondazione oltre ad occuparsi della gestione di questi monumenti naturali si occupa anche di quella del Castello Caetani di Sermoneta, che in Primavera ed Estate sarà aperto al pubblico con visite guidate tutti i giorni, escluso il giovedì. Tutte le altre aperture straordinarie saranno comunicate attraverso il sito internet della Fondazione: www.fondazioneroffredocaetani.org. In quel di Sermoneta è possibile visitare anche il delizioso Giardino degli Aranci, riaperto alla fine del mese di Novembre 2012 in occasione della Festa dell’Albero, dopo quaranta anni di abbandono. Con la nuova apertura sono stati realizzati un anfiteatro, giochi per bambini e una teca museale. Il giorno di questa festività i bambini hanno qui seminato il grano, e ne stanno curando la crescita, in attesa del momento del raccolto a Giugno. Un gesto che ha avuto il compito di ricordare che la Festa dell’Albero è stata quest’anno sostenuta dall’Unicef; ciò, per i bambini, ha rappresentato una lezione sul sostentamento alimentare nel mondo e sul valore del rispetto della natura. Il Giardino degli Aranci è sviluppato in terrazze, dal quale si gode una vista incantevole della Pianura Pontina. Questi splendidi giardini sono dei luoghi emblematici che concedono all’essere umano di poter allontanarsi dall’alienazione della società moderna e riavvicinarsi agli antichi valori bucolici, alle tradizioni e al vivere in armonia con la nostra Madre Terra.

(Visited 99 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

redazione