Attualità Cisterna — 06 gennaio 2016
Violenza sulle donne, Cisterna lotta in prima linea

Incontro_donne-sindaco-md

Un evento interessante e di grande attualità ha avuto luogo il giorno 25 novembre nella città di Cisterna di Latina, nella “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, espresso da arte, musica, danza e teatro. Organizzato dalla Consulta delle Donne, con il patrocinio del Comune di Cisterna ed il contributo della Biblioteca Comunale l’evento ha coinvolto gli allievi delle classi IV e V delle scuole primarie degli Istituti Comprensivi Leone Caetani, Plinio Il Vecchio, Alfonso Volpi  e l’Istituto Paritario Maria De Mattia, la Fit Dance 2001 A.P.D., la Compagnia Teatrodanza di Monica Scalese ed Emiliano Russo e il Rotaract Club di Latina. La manifestazione ha preso avvio dalla mostra di attività realizzate dagli alunni – in seguito alla visione della lettura animata del libro “La Signora Coniglio Bianco” di Gilles Bachelet – e organizzata dalla Consulta e dagli operatori della Biblioteca Comunale, nella quale i ragazzi si sono cimentati in articolati ragionamenti e considerazioni in riguardo all’argomento trattato toccando punti sensibili e riuscendo a dimostrare una grande padronanza di opinioni. Successivamente è stato il momento delle performance di danza e teatrali: innanzitutto un flash mob preparato dalla “Fit Dance 2001 A.P.D” con la direzione artistica di Maria Grazia Angeletti sulle note della canzone “Perché” del cantante Alex Britti, il cui testo ha rimarcato la problematicità dei contesti di violenza in cui molte donne non riescono a reagire e a denunciare i fatti; l’altro brano sul quale le ballerine si sono esibite è stato “Run the world (Girls)” della cantante americana Beyoncé, come emblema di forza e coraggio, segni innati delle donne sin dalla notte dei tempi. La rappresentazione seguente intitolata “Grido Muto”, con la direzione artistica di Monica Scalese ed Emiliano Russo, interpretata da Francesca Vidali e dalle ballerine della Compagnia Teatrodanza di Monica Scalese ed Emiliano Russo, ha narrato una drammatica storia di violenza e lasciato il pubblico in un silenzio commosso. Il sindaco Eleonora Della Penna è così intervenuta: “Un silenzio colmo del ricordo di donne come Francesca, Martina e Tiziana. Figlie della nostra terra, vittime di violenza, per le quali noi oggi dobbiamo ricordare che è fondamentale l’educazione nella lotta alle violenze e le discriminazioni”. A seguire il sindaco ha ringraziato la Consulta delle Donne ed il suo presidente Stefania Ramiccia, per il loro contributo all’evento ed a tutte le persone che hanno partecipato all’allestimento della manifestazione. In chiusura di serata è stata inaugurata l’esposizione “Fuori dall’ombra della violenza”, rimasta aperta fino al giorno 27 nella Sala delle Mimose di Palazzo Caetani e promossa dal Rotaract Club-Latina Distretto R.I. 2080, con la fotografia a cura di Alessandra Tripodi, Make-up Artist Eleonora Olimpio e progetto grafico di Fabio D’Achille. La città di Cisterna ha espresso il bisogno di sensibilizzare i cittadini ed i giovani nella Giornata contro la violenza sulle donne attraverso piccoli passi che alimentino il rifiuto di atti inaccettabili e da estirpare in una società civile ed evoluta come quella in cui speriamo di vivere attualmente.

(Visited 58 times, 1 visits today)

Articoli correlati

Condividi

Autore dell'articolo

Federica Villanova
Federica Villanova